L'album della settimana

Facebook Twitter Google+ Feed RSS

Björk | Homogenic (1997)

19/04/2013
Facebook Twitter Google+ Invia per e-mail

Oltre ad avere una delle voci più caratteristiche del Pop, Björk Guðmundsdóttir (1965), islandese, è un’artista tra le più originali e ispirate degli ultimi vent’anni, in grado di travalicare progressivamente i generi musicali fino ad approdare, nei lavori più recenti, a una concezione “totale” della musica e dell’arte.

 

Homogenic
One Little Indian, 1997 – ★★★★★

C’era un grande pericolo per Björk: la sovraesposizione. Tutti a gridare al miracolo per il suo album del ’95, Post. E poi, ancora, la vita a Londra, i party, il gossip scatenato sulla sua relazione con Goldie, il re della Jungle. Tutto questo sembrava aver fatto perdere un po’ di concentrazione alla ragazza-meraviglia proveniente dall’Islanda. Tanto da far pensare che il nuovo disco avrebbe potuto essere ammiccante e modaiolo, appiattendosi sui suoni elettronici che più fanno tendenza. E invece non è stato così; Homogenic è una geniale mescolanza tra il rigore classico dell’Icelandic String Octet e i ritmi elettronici bislacchi stile Aphex Twins (dietro ci sono Mark Bell e Howie B). Ancora un bellissimo disco con punte come Bachelorette, che mozza il fiato, la delirante Pluto e, infine, Joga, inevitabile successo commerciale. Miscela perfetta tra intrigante sperimentazione, ispirazione della scrittura e uso della voce.

 

Canzone:  Bachelorette

Leave me now, return tonight
The tide will show you the way
If you forget my name
You will go astray
Like a killer whale
Trapped in a bay

 

 

Piattaforma Spotify 

 

Piattaforma Grooveshark

Lascia un Commento

Se vuoi, facci sapere cosa ne pensi. Il tuo commento verrà letto dal moderatore del blog, che deciderà se pubblicarlo. Vogliamo che queste pagine siano piacevoli da leggere, ordinate e informative, e dunque pubblicheremo solo i commenti che contribuiscano in modo costruttivo alla discussione, con idee e critiche nuove e originali, senza ripetere argomentazioni e preoccupazioni che hanno già trovato voce in commenti precedenti. Prima di scrivere, è una buona idee leggere i nostri consigli di netiquette: seguirli rende più probabile che il tuo commento sia pubblicato.