L'album della settimana

Facebook Twitter Google+ Feed RSS

PJ Harvey | Let England Shake (2011)

26/07/2013
Facebook Twitter Google+ Invia per e-mail

Polly Jean Harvey (1970), dal Dorset, Inghilterra, è una delle cantautrici più importanti degli ultimi vent’anni. Rock, Blues, Folk, Indie, Elettronica: le sue passioni sono multiformi, il suo universo personalissimo e affascinante.

 

Let England Shake
Island, 2011 – ★★★★

Dopo White Chalk, un ulteriore passo avanti: un album che rintraccia le radici del Folk inglese e lo fa per di più in senso sociale e politico, affrontando nei testi il decadimento della nazione Britannica nei tempi recenti. PJ imbraccia l’autoharp e diventa una cantante di protesta? Non così semplice, molto di più, complice un sound che unisce mirabilmente antico e moderno in una scrittura ispiratissima. Poco da stupirsi se anche questo disco vince il Mercury Prize.

 

Canzone: The Words That Maketh Murder

 

I’ve seen and done things I want to forget
I’ve seen soldiers fall like lumps of meat
Blown and shot out beyond belief
Arms and legs were in the trees

I’ve seen and done things I want to forget
Coming from an unearthly place
Longing to see a woman’s face
Instead of the words that gather pace

 

Piattaforma Spotify

 

Piattaforma Grooveshark

Lascia un Commento

Se vuoi, facci sapere cosa ne pensi. Il tuo commento verrà letto dal moderatore del blog, che deciderà se pubblicarlo. Vogliamo che queste pagine siano piacevoli da leggere, ordinate e informative, e dunque pubblicheremo solo i commenti che contribuiscano in modo costruttivo alla discussione, con idee e critiche nuove e originali, senza ripetere argomentazioni e preoccupazioni che hanno già trovato voce in commenti precedenti. Prima di scrivere, è una buona idee leggere i nostri consigli di netiquette: seguirli rende più probabile che il tuo commento sia pubblicato.