L'album della settimana

Facebook Twitter Google+ Feed RSS

Depeche Mode | Violator (1990)

28/02/2014
Facebook Twitter Google+ Invia per e-mail

Fondati a Basildon, Inghilterra, da Vince Clarke (1960), poi sostituito da Alan Wilder (1959), Martin Gore (1961), Andy Fletcher (1961) e Dave Gahan (1962), nel corso degli anni 80 i Depeche Mode hanno portato il Synth-Pop inglese dalle discoteche agli stadi, diventando una delle band più seguite nel mondo. Dopo un momento di crisi a metà anni 90, il gruppo si è pienamente ristabilito continuando a pubblicare album e singoli di successo: ciascun componente del gruppo ha perseguito anche la carriera solista.

 

Violator
Mute, 1990 – 

L'album della consacrazione mondiale, con le mega hit Personal Jesus (che si confronta addirittura con il Rock e il Blues) e Enjoy The Silence. Ai milioni di copie vendute si accompagna una scrittura sempre ispirata (World In My Eyes, Policy Of Truth, Waiting For The Night), impreziosita dal sound forgiato insieme al produttore Flood: un Pop sintetico che a ballabilità e orecchiabilità aggiunge un indubbio spessore musicale e lirico. Il capolavoro di una carriera, che vince e convince il mercato come la critica.

 

Canzone: Enjoy The Silence

All I ever wanted
All I ever needed
Is here in my arms
Words are very unnecessary
They can only do harm

 

Piattaforma Spotify

Piattaforma Grooveshark

Lascia un Commento

Se vuoi, facci sapere cosa ne pensi. Il tuo commento verrà letto dal moderatore del blog, che deciderà se pubblicarlo. Vogliamo che queste pagine siano piacevoli da leggere, ordinate e informative, e dunque pubblicheremo solo i commenti che contribuiscano in modo costruttivo alla discussione, con idee e critiche nuove e originali, senza ripetere argomentazioni e preoccupazioni che hanno già trovato voce in commenti precedenti. Prima di scrivere, è una buona idee leggere i nostri consigli di netiquette: seguirli rende più probabile che il tuo commento sia pubblicato.