L'album della settimana

Facebook Twitter Google+ Feed RSS

Foo Fighters | There Is Nothing Left To Loose (1999)

23/10/2015
Facebook Twitter Google+ Invia per e-mail

Con la fine dei Nirvana, Dave Grohl (1969) dà il via a un progetto tutto suo, di cui è chitarrista, cantante e compositore. È una rivelazione: Grohl dimostra d'essere un frontman e un autore brillante che abbina l'energia quasi fisica di Punk-Rock e Rock alternativo con melodie di stampo Pop. Ben oltre l'ipotizzato ruolo di gregario di Kurt Cobain.

 

There Is Nothing Left To Loose
Roswell, 1999 – 

Grohl lascia Los Angeles e mette alle spalle il suo periodo più dissoluto. Compra casa in Virginia e lì installa uno studio di registrazione privato. L'album nasce in un'atmosfera famigliare dall'interazione con Nate Mendel e il nuovo batterista Taylor Hawkins, più il fonico Adam Kasper. Viene fuori il loro disco più rilassato e melodico, ma anche quello più di ricerca dal punto di vista timbrico. Sono almeno 4 i brani da antologia: BlackoutLearn To FlyGeneratorNext Year.

 

Canzone: Learn To Fly

Now I'm looking to the sky to save me
Looking for a sign of life
Looking for something to help me burn out bright
I'm looking for a complication
Looking 'cause I'm tired of lying
Make my way back home when I learn to fly high.

 

Lascia un Commento

Se vuoi, facci sapere cosa ne pensi. Il tuo commento verrà letto dal moderatore del blog, che deciderà se pubblicarlo. Vogliamo che queste pagine siano piacevoli da leggere, ordinate e informative, e dunque pubblicheremo solo i commenti che contribuiscano in modo costruttivo alla discussione, con idee e critiche nuove e originali, senza ripetere argomentazioni e preoccupazioni che hanno già trovato voce in commenti precedenti. Prima di scrivere, è una buona idee leggere i nostri consigli di netiquette: seguirli rende più probabile che il tuo commento sia pubblicato.