L'antiburocratese

Facebook Twitter Google+ Feed RSS

espresso in narrativa

14/01/2013
Facebook Twitter Google+ Invia per e-mail

(già) detto, (già) esposto, (già) affermato, (già) indicato.

 

IL CONSIGLIO COMUNALE

[...]

DELIBERA

per quanto espresso in narrativa che si intende integralmente riportato:

fonte: comune di Fiumicino

IL COMUNE DI MESSINA

[...]

DETERMINA

Di integrare e modificare, per le parti eventualmente in contrasto, la propria determinazione n. 114 del 15.09.2011, nel significato espresso in narrativa che qui si intende integralmente riportato.

fonte: comune di Messina

 

 

Il primo documento recita «per quanto espresso in narrativa che si intende integralmente riportato», il secondo «nel significato espresso in narrativa che qui si intende integralmente riportato». Il termine narrativa, nel linguaggio giuridico, è quella parte della motivazione di una sentenza in cui si “racconta” il processo; si tratta, dunque, di una specifica sezione di un atto processuale. Nei nostri due brani espresso in narrativa non è altro che (già) detto(già) esposto(già) affermato(già) indicato. L’orribile per quanto espresso in narrativa che si intende integralmente riportato della deliberazione del Comune di Fiumicino ceda senz’altro il posto a un più umano per quanto s’è (già) detto, che s’intende….  L’altrettanto orribile nel significato espresso in narrativa che qui si intende integralmente riportato della determinazione del Comune di Messina si lasci sostituire da un più civile nel significato (già) indicato, che qui s’intende

***

Condividilo in un tweet:  al burocratese piace espresso in narrativa? #dillopiùfacile: (già) detto(già) esposto(già) affermato(già) indicato.