L'antiburocratese

Facebook Twitter Google+ Feed RSS

piantumazione

15/12/2014
Facebook Twitter Google+ Invia per e-mail

Un albero per ogni neonato e/o minore adottato

La necessità di ottemperare alle disposizioni della legge 29 gennaio 1992 n. 113 “Obbligo per il comune di residenza di porre a dimora un albero per ogni neonato, a seguito della registrazione anagrafica” ha indotto l’Amministrazione regionale a regolamentare la materia promulgando la Legge regionale 28 dicembre 1992 n. 14, “Obbligo per i comuni di residenza di porre a dimora un albero per ogni neonato e/o minore adottato” pubblicata sul Bollettino Ufficiale della Regione Campania n.53 del 31/12/2002 e successivamente modificata con modificata con la Legge regionale n. 4 del 15 marzo 2011.

Obbligo per il Comune di residenza

[…]

L’area dove vengono piantumati gli alberi, viene individuata mediante una o più targhe riportante i loghi del Comune e della Regione nonché la dicitura: “L.R. 14/92 Un albero per ogni neonato”  piante messe a dimora per i neonati e/o minori adottati nell’anno […].

 

Fonte

 

                                                                ***

 

É di un po’ di giorni fa la notizia della piantumazione a Roma, nel quartiere dell’Alberone (21 novembre), del leccio che ha sostituito quello tagliato (6 novembre) per le conseguenze del maltempo, lì da ben 28 anni. Una bella targa a ricordo parla proprio di piantumazione, ed esibisce piantumare il passo qui proposto. Non sarebbe più semplice un bel piantare? E potrebbe forse essere il caso di rilanciare anche una meno bella, ma perfettamente trasparente, piantatura.

 

                                                     ***

 

Condividilo con un tweet:

Per il burocratese è piantumare. Tu #dillofacile: piantare. http://bit.ly/1mMBV9e