Biblioteca Italiana Zanichelli

Facebook Twitter Google+ Feed RSS

Brunetto Latini (1220-1293). Biografia

Nacque a Firenze intorno al 1220 e morì qui nel 1293. Trattatista e poeta, esercitò in vita le funzioni di giudice e di notaio, partecipando alla vita politica fiorentina.
Di parte guelfa, visse sei anni in esilio in Francia dal 1260 al 1266. Fu maestro di Dante, da cui è ricordato nel canto XV dell’Inferno.
Scrisse in francese il Trésor, un enciclopedia del sapere medievale, tratta sia da fonti classiche sia da fonti medievali. Dal Trésor derivò il Tesoretto, in volgare toscano.
Notevole il suo contributo alla diffusione degli studi retorici, con la versione in volgare e il commento del De inventione di Cicerone.
Brunetto è la prima figura di intellettuale laico impegnato in un progetto di educazione civile fondata sul recupero degli autori classici.

Redazioni Lessicografiche Zanichelli 5 febbraio 2011

Boito Arrigo, Le novelle

Le novelle qui riportate costituiscono il documento dell’attività narrativa di Arrigo Boito. L’Alfiere nero, la novella più nota, è del 1867 ed è la storia di una partita a scacchi mortale; Iberia, fiaba fantastica di genere gotico, fu pubblicata nel 1868; Il pugno chiuso, racconto fantastico ambientato in Polonia, è del 1870, Trapezio, incompiuta, fu

Redazioni Lessicografiche Zanichelli 30 gennaio 2011

Fogazzaro Antonio (1842-1911). Biografia

Nacque a Vicenza nel 1842 da agiata famiglia liberale impegnata nella lotta contro l’Austria. Dopo aver studiato legge a Torino, nel 1864 si stabilì a Milano. Qui si avvicinò agli ambienti della Scapigliatura, entrando in amicizia con Arrigo Boito. Nel 1869 fece ritorno definitivamente a Vicenza per dedicarsi esclusivamente all’attività di scrittore. Fu interessato alle

Redazioni Lessicografiche Zanichelli 30 gennaio 2011

Poliziano Angelo (1454-1494). Biografia

Angelo Ambrogini fu detto il Poliziano perché originario di Montepulciano (Monte Policiano), dove era nato nel 1454. Trasferito giovanissimo a Firenze, ebbe come maestri Landino, Calcondila, l’Argiropulo e Marsilio Ficino. Grazie alle doti straordinarie del suo ingegno, riuscì a conseguire una formazione umanistica di prim’ordine, che mise alla prova soprattuto in studi filologici su testi

Redazioni Lessicografiche Zanichelli 30 gennaio 2011

Beolco Angelo detto il Ruzante (1495-1542). Biografia

Angelo Beolco, detto Ruzante dal nome del personaggio teatrale a cui diede vita, nacque a Padova intorno al 1495. Era, a quanto pare, figlio illegittimo di un medico rinomato. Ricevette una buona educazione umanistica. Dopo la morte del padre, fu occupato nell’amministrazione dei beni della famiglia e di quelli del protettore Alvise Cornaro. Proprio presso

Redazioni Lessicografiche Zanichelli 30 gennaio 2011

Oriani Alfredo (1852-1909). Biografia

Nacque a Faenza nel 1852. Si laureò in giurisprudenza, conducendo successivamente una vita molto ritirata nella sua Romagna. Coltivò la narrativa e la saggistica politica. Nel 1908, influenzato dal pensiero di Nietzsche, pubblicò La rivolta ideale: quest’opera lo fece passare più tardi per precursore del fascismo, fino al punto da guadagnargli dopo la morte, avvenuta

Redazioni Lessicografiche Zanichelli 30 gennaio 2011

Piccolomini Alessandro (1508-1578). Biografia

Nacque a Siena nel 1508. Fu una delle personalità di maggior spicco dell’Accademia degli Intronati, con il nome di Stordito Intronato. Insegnò successivamente filosofia allo studio di Padova e fu infine vescovo. Morì a Siena nel 1578. È il più importante drammaturgo senese del XVI secolo. A suo nome ci sono pervenute due commedie, l’Alessandro

Redazioni Lessicografiche Zanichelli 30 gennaio 2011

Firenzuola Agnolo (1493-1543). Biografia

Michelangiolo Giovannini, detto Agnolo Firenzuola dal nome della cittadina di cui era originaria la famiglia, nacque a Firenze nel 1493. Studiò legge a Siena e Perugia. Entrato nell’ordine dei Vallombrosani, nel 1518 si trasferì a Roma dove ebbe contatti con Aretino, Caro, Molza e Della Casa. Nel 1526, colpito dalla lue, abbandonò l’ordine e cominciò

Redazioni Lessicografiche Zanichelli 30 gennaio 2011

Dovizi Bernardo detto il Bibbiena, La Calandra

La Calandra del cardinale Bernardo Dovizi, detto il Bibbiena dal nome del paese in cui nacque nel 1470, fu rappresentata per la prima volta nella corte di Urbino il 6 febbraio 1513. A curare la messa in scena fu Baldassar Castiglione, che scrisse per l’occasione anche il prologo, giacché quello dell’autore non era giunto in

Redazioni Lessicografiche Zanichelli 30 gennaio 2011

Siena Bernardino da, Prediche senesi del 1427

Bernardino da Siena, francescano osservante, nato a Massa Marittima nel 1380 e morto a L’Aquila nel 1444, è autore di numerosi trattati teologici e morali, ma fu celebre ai suoi tempi ed è oggi ricordato soprattutto per le sue straordinarie doti di predicatore. Alle folle che accorrevano ad ascoltare le sue prediche proponeva i temi

Redazioni Lessicografiche Zanichelli 30 gennaio 2011

Cellini Benvenuto, Vita

Benvenuto Cellini, artista fiorentino vissuto tra il 1500 e il 1571, compose fra il 1558 e il 1565 un’autobiografia, rimasta inedita fino al 1728. L’opera può essere considerata la prima autobiografia moderna. La prima parte del racconto arriva fino al 1538, quando Cellini parte per Roma, descritta dall’artista come una città violenta, ingiusta. Castel Sant’Angelo,

Redazioni Lessicografiche Zanichelli 30 gennaio 2011

Gottifredi Bartolomeo, Specchio d'amore

Bartolomeo Gottifredi, letterato piacentino nato agli inizi del XVI secolo, amico del Doni e del Domenichi, fu in rapporti con l’Aretino, il Sansovino, il Betussi e gli altri letterati che lavoravano per le tipografie veneziane. Nel dialogo Specchio d’amore una vecchia, Coppina, insegna a una giovane, Maddalena, come conquistare l’uomo che ama. Il modello a

Redazioni Lessicografiche Zanichelli 30 gennaio 2011