Biblioteca Italiana Zanichelli

Facebook Twitter Google+ Feed RSS

Biblioteca Italiana Zanichelli

Castiglione Baldasar, Il libro del Cortegiano

Baldasar Castiglione nacque a Casatico presso Mantova nel 1478 e morì a Toledo nel 1529. Al servizio dei Gonzaga, poi dei Montefeltro di Urbino, abbracciò nel 1516 lo stato ecclesiastico e fu inviato come nunzio a Madrid. Il libro del Cortegiano, scritto in forma dialogica tra il 1513 e il 1518, pubblicato a stampa la

Leggi l'articolo Redazioni Lessicografiche Zanichelli 30 gennaio 2011

Cellini Benvenuto, Vita

Benvenuto Cellini, artista fiorentino vissuto tra il 1500 e il 1571, compose fra il 1558 e il 1565 un’autobiografia, rimasta inedita fino al 1728. L’opera può essere considerata la prima autobiografia moderna. La prima parte del racconto arriva fino al 1538, quando Cellini parte per Roma, descritta dall’artista come una città violenta, ingiusta. Castel Sant’Angelo,

Leggi l'articolo Redazioni Lessicografiche Zanichelli 30 gennaio 2011

Carducci Giosue (1835-1907). Biografia

Nacque a Valdicastello, Lucca, nel 1835. Entrò nel 1853 nella Scuola Normale Superiore di Pisa, conseguendo la laurea nel 1856. Seguì un periodo di insegnamento nelle scuole secondarie toscane. In quegli stessi anni fondò con altri letterati il circolo degli "Amici pedanti", una sorta di club letterario dove si faceva soprattutto professione di antiromanticismo. Nel

Leggi l'articolo Redazioni Lessicografiche Zanichelli 30 gennaio 2011

Croce Giulio Cesare (1550-1609). Biografia

Nacque a San Giovanni in Persiceto, Bologna, nel 1550, da famiglia di modestissime origini. Dopo aver compiuto studi irregolari, esercitò il mestiere del fabbro, alternandolo con quello del cntastorie. È autore di numerosissime operette. Morì a Bologna nel 1609. Opere:1606 – Giulio Cesare Croce, Le sottilissime astuzie di Bertoldo 1608 – Giulio Cesare Croce, Le

Leggi l'articolo Redazioni Lessicografiche Zanichelli 30 gennaio 2011

Capuana Luigi (1839-1915). Biografia

Nacque a Mineo, Catania, nel 1839. Visse prevalentemente in Sicilia, svolgendo attività di giornalista, oltre a essere stato più volte sindaco di Mineo. Trascorse dei periodi a Firenze, Milano e Roma. Sostenne Luigi Pirandello agli inizi della sua carriera di scrittore. A Catania insegnò lessicografia e stilistica presso l’Università. Amico di Verga, fu il teorico

Leggi l'articolo Redazioni Lessicografiche Zanichelli 30 gennaio 2011

Collenuccio Pandolfo (1444-1504). Biografia

Nato a Pesaro nel 1444, umanista amico di Poliziano e di Giovanni Pico della Mirandola, visse al servizio di vari signori (Lorenzo il Magnifico, Ercole I d’Este). Fu fatto imprigionare e decapitare da Giovanni Sforza, signore di Pesaro, nel 1504 per ragioni che restano in parte ancora oscure. Opere:1496 – Pandolfo Collenuccio, Specchio d’Esopo 1497

Leggi l'articolo Redazioni Lessicografiche Zanichelli 30 gennaio 2011

Cantare della guerra degli Otto Santi

Il cantare racconta le vicende della guerra degli Otto Santi che oppose Firenze e le città toscane sue alleate a papa Gregorio XI. I fatti risalgono all’autunno-inverno 1375-76 ed è immaginabile che il cantastorie li mettesse in versi poco dopo. Il racconto in ottave di un argomento storico-politico di attualità è il segno di come

Leggi l'articolo Redazioni Lessicografiche Zanichelli 30 gennaio 2011

Cantare di Florio e Biancifiore

La patetica storia d’amore di Florio e Biancifiore, conclusa da un lieto fine a sorpresa, fu raccontata per la prima volta in un poema francese del sec. XII. Essa conobbe in seguito varie rielaborazioni, anche italiane, la più illustre delle quali resta il Filocolo del Boccaccio. Il cantare qui riprodotto è, secondo l’opinione più accreditata,

Leggi l'articolo Redazioni Lessicografiche Zanichelli 30 gennaio 2011

Cantare di Pirramo e di Tisbe

La storia tragica di Piramo e Tisbe fu raccontata da Ovidio nelle Metamorfosi. Di essa si impadronì la tradizione tardo-latina e medievale che l’assunse a esempio canonico di fedeltà d’amore, facendone numerose versioni in prosa e in versi, in latino e poi in volgare. In volgare italiano si conoscono quattro cantari. Quello qui riprodotto è

Leggi l'articolo Redazioni Lessicografiche Zanichelli 30 gennaio 2011

Cantari del Trecento

I cantari sono componimenti in ottava rima di carattere narrativo, che con accompagnamento della musica (di cui oggi si è perduta ogni traccia) venivano recitati e cantati in genere sulle piazze a opera di canterini e cantimbanchi. Questo tipo di spettacolo popolare fu in voga dalla fine del XIII a tutto il XV secolo, ma

Leggi l'articolo Redazioni Lessicografiche Zanichelli 30 gennaio 2011

Collodi Carlo, Le avventure di Pinocchio

Romanzo di Carlo Collodi, pseudonimo di Carlo Lorenzini (1826-1890), è una delle più celebri opere per l’infanzia della letteratura mondiale. Comparso dapprima a puntate nel «Giornale dei bambini», venne pubblicato in volume nel 1883. Narra le peripezie attraverso le quali Pinocchio, un burattino di legno, si trasforma in bambino: ostacolato da personaggi come il Gatto

Leggi l'articolo Redazioni Lessicografiche Zanichelli 30 gennaio 2011

Cenne della Chitarra, Risposta ai "Sonetti dei mesi"

Di questo rimatore aretino del sec. XIV si sa che esercitava l’arte della giulleria accompagnandosi con la chitarra (da cui l’appellativo). Ci resta una corona di 13 sonetti, che sono una divertente parodia dei sonetti dei mesi di Folgóre da San Gimignano: secondo lo schema dell’enueg (“noia”) provenzale, Cenne sostituisce i piaceri esaltati da Folgóre

Leggi l'articolo Redazioni Lessicografiche Zanichelli 30 gennaio 2011