Biblioteca Italiana Zanichelli

Facebook Twitter Google+ Feed RSS

Biblioteca Italiana Zanichelli

Imbriani Vittorio (1840-1886). Biografia

Nacque a Napoli nel 1840. Nipote di Alessandro Poerio, trascorse in esilio con la famiglia l’infanzia e la giovinezza. A Zurigo seguì le lezioni di De Sanctis e completò successivamente gli studi a Berlino. Arruolatosi nelle truppe garibaldine, fu fatto prigioniero a Bezzecca nel 1866. Ritornato a Napoli, insegnò letteratura italiana, svolgendo contemporaneamente attività pubblicistica.

Leggi l'articolo Redazioni Lessicografiche Zanichelli 30 gennaio 2011

Il bel Gherardino

Il bel Gherardino è il racconto in due cantari della storia d’amore tra un cavaliere, appunto il bel Gherardino, e la Fata Bianca, amore che giunge a compimento solo dopo che il cavaliere ha superato varie prove testimoniando valore e cortesia. Il testo riprodotto è quello del ms. Magliabechiano VIII 1272 della Biblioteca Nazionale Centrale

Leggi l'articolo Redazioni Lessicografiche Zanichelli 30 gennaio 2011

Il Bestiario moralizzato

Il Bestiario moralizzato è un testo costituito di 64 sonetti, ognuno dei quali descrive le proprietà di un animale e i significati morali a cui le proprietà rimandano. L’autore anonimo, che compose la raccolta sul finire del XIII secolo o forse nei primi anni del XIV, dimostra una buona conoscenza della poesia cortese duecentesca e

Leggi l'articolo Redazioni Lessicografiche Zanichelli 30 gennaio 2011

Il Conciliatore

Periodico letterario pubblicato a Milano dal 3 settembre 1818 al 2 ottobre 1819, con il finanziamento del conte L. Porro Lambertenghi. Ispirandosi al «Caffè», si contrappose alla classicistica «Biblioteca Italiana» e divenne l’organo del romanticismo lombardo; condusse una battaglia ideologica antiaustriaca e propugnò una cultura aperta all’Europa e una letteratura che avesse intenti morali e

Leggi l'articolo Redazioni Lessicografiche Zanichelli 30 gennaio 2011

Il Tristano riccardiano

Romanzo in prosa che racconta i fatti di Tristano, leggendario cavaliere della Tavola Rotonda. La materia arturiana, di derivazione francese, si ramificò in tutte le letterature volgari, dando luogo a una vera e propria fioritura di traduzioni, rifacimenti e rielaborazioni. Il Tristano Riccardiano, detto in questo modo perché il manoscritto che ne conserva la migliore

Leggi l'articolo Redazioni Lessicografiche Zanichelli 30 gennaio 2011

Il Caffè

Periodico pubblicato a Milano tra il giugno 1764 e il maggio 1766 a opera dei fratelli Pietro e Alessandro Verri, di Cesare Beccaria e dell’Accademia dei Pugni. Espressione della cultura illuministica lombarda, si ispirava agli inglesi «The Spectator» e «The Tatler», pubblicando finte discussioni che sarebbero avvenute nella bottega di un caffettiere greco di nome

Leggi l'articolo Redazioni Lessicografiche Zanichelli 30 gennaio 2011

Imbriani Vittorio, Dio ne scampi dagli Orsenigo

Pubblicato nel 1876 ma completamente rimaneggiato in occasione dell’edizione Sommaruga del 1883, Dio ne scampi dagli Orsenigo è il racconto ironico di un tormentoso adulterio borghese. Il protagonista dell’opera, Maurizio Della-Morte, rimarrà vittima della relazione instaurata con la signora milanese Radegonda Salmojraghi Orsenigo, donna innamorata fino all’eccesso, che finirà per privare il suo amante di

Leggi l'articolo Redazioni Lessicografiche Zanichelli 30 gennaio 2011

Imbriani Vittorio, Merope IV

Caratterizzato da un bizzarro spirito polemico e in decisa opposizione con la narrativa tradizionale, è il primo romanzo di Vittorio Imbriani, Merope IV (1867), un testo costantemente minato da sperimentazioni linguistiche e scarti che ne deviano di continuo il disegno narrativo. La storia dell’amore adulterino tra il personaggio di Quattr’Asterischi e un personaggio che è

Leggi l'articolo Redazioni Lessicografiche Zanichelli 30 gennaio 2011