Biblioteca Italiana Zanichelli

Facebook Twitter Google+ Feed RSS

Biblioteca Italiana Zanichelli

Trissino Gian Giorgio (1478-1550). Biografia

Nacque a Vicenza nel 1478. Dopo essersi costituito una solida formazione umanistica, si trasferì a Roma. Svolse incarichi diplomatici per conto di Leone X, Clemente VII e Paolo III, in un’epoca in cui presso la corte papale erano concentrati alcuni dei maggiori rappresentanti dell’umanesimo volgare italiano (il Bibbiena, Bembo, Colocci, Sadoleto). Tra i meriti principali

Leggi l'articolo Redazioni Lessicografiche Zanichelli 30 gennaio 2011

Tarchetti Iginio Ugo (1839-1869). Biografia

Nacque a San Salvatore Monferrato, Alessandria, nel 1839. Avviato alla carriera militare, l’abbandonò nel 1865, facendo in seguito professione di antimilitarismo. Dedicatosi alle lettere, diede segno di un ingegno anticonformista nel clima della Scapigliatura milanese, di cui fu uno degli esponenti di maggior spicco. Morì a Milano nel 1869. Opere:1869 – Iginio Ugo Tarchetti, Fosca

Leggi l'articolo Redazioni Lessicografiche Zanichelli 30 gennaio 2011

Tozzi Federigo, L'amore

Raccolta di 14 novelle pubblicata postuma nel 1920, curata anonimamente da Giuseppe Antonio Borgese. Ha origine dall’accorpamento di un gruppo di novelle che l’editore milanese Vitagliano intendeva pubblicare nel periodico «Raccontanovelle» con altre già pubblicate in pubblicazioni periodiche. L’argomento amoroso diventa il pretesto per un’analisi dettagliata dei rapporti e dei sentimenti umani, che denunciano un’inquietudine

Leggi l'articolo Redazioni Lessicografiche Zanichelli 30 gennaio 2011

Tozzi Federigo, Ricordi di un impiegato

La stesura dei Ricordi di un impiegato risale al 1910, anche se l’autore continuò a lavorarvi successivamente alla stesura dei romanzi maggiori. Si tratta di una sorta di romanzo-diario di evidente contenuto autobiografico. Tozzi nel 1907 aveva vinto un concorso nell’amministrazione delle ferrovie e aveva lavorato prima a Pontedera, poi a Firenze. Ed è proprio

Leggi l'articolo Redazioni Lessicografiche Zanichelli 30 gennaio 2011

Tozzi Federigo, Tre croci

Scritto di getto nel 1918, Tre croci vide la luce, con una dedica a Pirandello, solo nel 1920, a Milano, presso l’editore Treves. Il romanzo narra la vicenda di tre fratelli, proprietari di una libreria antiquaria a Siena, i quali attraverso errori e disavventure economiche precipitano in una spirale di disgrazie che li conduce alla

Leggi l'articolo Redazioni Lessicografiche Zanichelli 30 gennaio 2011

Tozzi Federigo, Altre novelle

Testi editi in parte in pubblicazioni periodiche, quando era ancora vivente l’autore, in parte editi postumi. I racconti si segnalano per il loro carattere di realismo esasperato. La sensibilità di Tozzi nei confronti del mondo esterno viene sviluppata in uno stile personalissimo che si allontana prepotentemente dal naturalismo di fine Ottocento. Testo di riferimento: F.

Leggi l'articolo Redazioni Lessicografiche Zanichelli 30 gennaio 2011

Tozzi Federigo, Bestie

Bestie sono una raccolta di prose liriche, messa insieme negli anni 1913-15 e pubblicata nel 1917. L’ispirazione moraleggiante dell’opera (che si inscrive negli anni del soggiorno romano) denuncia con evidenza l’impronta vociana della formazione dello scrittore. L’impegno stilistico che caratterizza Bestie sarà un tirocinio importante per i risultati raggiunti da Tozzi nella sua produzione maggiore.

Leggi l'articolo Redazioni Lessicografiche Zanichelli 30 gennaio 2011

Tozzi Federigo, Con gli occhi chiusi

Romanzo scritto nel 1913 e pubblicato da Treves nel 1919, Con gli occhi chiusi racconta la storia dell’adolescenza e della giovinezza di Pietro Rosi e del suo amore per la contadina Ghisola, amore tormentato quanto astratto, che sarà vissuto dal protagonista fino alla completa disillusione finale. Il protagonista del libro, infatti, vivrà chiuso in un

Leggi l'articolo Redazioni Lessicografiche Zanichelli 30 gennaio 2011

Tozzi Federigo, Giovani

Raccolta di novelle pubblicata postuma nel 1920, Giovani riunisce ventuno racconti già usciti in rivista a partire dal 1915. Il libro testimonia il carattere innovativo della narrativa di Tozzi a cavallo tra Tre croci e Il podere e il modo tutto personale e liricamente trasfigurato dell’autore di interpretare la realtà quotidiana. La sofferenza degli umili

Leggi l'articolo Redazioni Lessicografiche Zanichelli 30 gennaio 2011

Tozzi Federigo, Gli Egoisti

Gli Egoisti è un romanzo la cui stesura risale agli anni 1918-19 e la cui revisione occupò Tozzi fino al gennaio del 1920, due mesi prima della sua morte. La pubblicazione avvenne, postuma, nel 1923. La storia è ambientata a Roma, il che consente a Tozzi di rompere il cerchio ossessivo della dimensione provinciale e

Leggi l'articolo Redazioni Lessicografiche Zanichelli 30 gennaio 2011

Tozzi Federigo, Il podere

Pubblicato postumo a puntate tra il 1920 e il 1921 sulla rivista romana «Noi e il mondo», Il podere racconta la storia di Remigio Selmi che, dopo la morte del padre, è costretto ad occuparsi del podere della Casuccia, ereditato presso Siena. Dominato da una nevrotica passività, il protagonista, tipico eroe perdente, vedrà scatenare contro

Leggi l'articolo Redazioni Lessicografiche Zanichelli 30 gennaio 2011

Tarsia Galeazzo di, Rime

Galeazzo di Tàrsia, barone di Belmonte in Calabria, nacque a Napoli intorno a 1520 e morì assassinato in circostanze misteriose nel 1553. Il Tarsia esercitò il potere feudale con estrema prepotenza, fino a essere imprigionato e condannato più volte dal tribunale del re. Amò Vittoria Colonna, per la quale compose molte delle sue rime. È

Leggi l'articolo Redazioni Lessicografiche Zanichelli 30 gennaio 2011