Biblioteca Italiana Zanichelli

Facebook Twitter Google+ Feed RSS

Erizzo Sebastiano, Le sei giornate

30 gennaio 2011
Facebook Twitter Google+ Invia per e-mail

Le trentasei novelle raccolte nelle Sei giornate del veneziano Sebastiano Erizzo (1525-1585) furono pubblicate nel 1567. Nel clima culturale della controriforma, l’autore segue pedissequamente, per quanto riguarda la lingua, le istruzioni del Bembo che imponevano il modello del Boccaccio, ma si allontana per ragioni moralistiche dai temi consueti della novellistica toscana per recuperare la materia dei suoi racconti da Valerio Massimo. Ne risulta una novellistica, per così dire, antiquaria, nella quale il proposito moralistico sopraffà completamente le ragioni dell’intrattenimento.

Testo di riferimento: S. Erizzo, Le sei giornate, a cura di R. Bragantini, Roma, Salerno Editrice, 1977.