Esame di Stato

Facebook Twitter Google+ Feed RSS

Il vocabolario dell’analogia

20/01/2015
Facebook Twitter Google+ Invia per e-mail
Print Friendly

Dal 1999 al 2011 le tracce sulla tipologia A (analisi del testo) hanno proposto in prevalenza testi poetici e tra questi, per ben tre volte, poesie di Giuseppe Ungaretti (I fiumi, 1999; L’isola, 2006; Lucca, 2011).

Un termine-chiave che sintetizza la poetica dell’autore di Allegria di naufragi e del Sentimento del tempo è senza dubbio quello di analogia, che il poeta riprende dal Simbolismo francese e da Mallarmé in particolare.

 

 

Cosa dicono i dizionari, su questa parola? Lo Zingarelli propone alcune definizioni, a seconda dei contesti d’uso.

Già questo sarebbe un buon metodo per imparare ad usare il vocabolario: contestualizzare la terminologia rispetto all’uso che ne facciamo, sia nella lingua parlata che in quella scritta. Il primo significato che viene indicato è quella di una

 

relazione di affinità e somiglianza tra due o più cose

 

L’analogia è dunque un metodo per collegare, per costruire relazioni tra parole o concetti, per intrecciare collegamenti, associazioni di idee. Se poi questo procedimento viene applicato alla poesia o addirittura costituisce il nucleo centrale di una poetica come quella dei Simbolisti o di Ungaretti, allora si capisce bene che per allargare e approfondire questo concetto potremmo adoperare il dizionario dei sinonimi o un dizionario analogico.

Scopriremmo che con le analogie si possono fare molte cose. Ad esempio progettare la traccia all’esame di maturità.

 

Lascia un Commento

Se vuoi, facci sapere cosa ne pensi. Il tuo commento verrà letto dal moderatore del blog, che deciderà se pubblicarlo. Vogliamo che queste pagine siano piacevoli da leggere, ordinate e informative, e dunque pubblicheremo solo i commenti che contribuiscano in modo costruttivo alla discussione, con idee e critiche nuove e originali, senza ripetere argomentazioni e preoccupazioni che hanno già trovato voce in commenti precedenti. Prima di scrivere, è una buona idee leggere i nostri consigli di netiquette: seguirli rende più probabile che il tuo commento sia pubblicato.