Il film del giorno

Facebook Twitter Google+ Feed RSS

Syriana / Michael Clayton

10 giugno 2013
Facebook Twitter Google+ Invia per e-mail

Questa sera, su Iris ore 21:05, il Morandini vi consiglia: Syriana

SyrianaSyrianaUSA 2006GENERE: Thrill. DURATA: 135′ VISIONE CONSIGLIATA: TCRITICA: 2,5 PUBBLICO: 3REGIA: Stephen GaghanATTORI: Jeffrey Wright, George Clooney, Matt Damon, Amanda Peet, Chris Coop, Tim Blake Nelson, Mahzar Munir
In Traffic (2000) s'intrecciavano tre trame sul narcotraffico. Qui Gaghan ne interseca una mezza dozzina con uno svolgimento narrativo (montaggio: Tim Squyres) dislocato in una quarantina di posti. Difficile da seguire, e capirne al volo i nessi, anche se tutto fa capo a un tema, il petrolio, collegato a quello della corruzione diffusa. Obiettivo esplicito: il controllo dei giacimenti petroliferi e metaniferi nel Golfo e nel Kazakistan. Obiettivo implicito: la denuncia della sporca politica estera di Washington durante la presidenza Bush, condizionata dai poteri forti (texani) della grande finanza. Insomma: le guerre nel Medio Oriente si fanno per il petrolio. Tema complementare: la crescita del fondamentalismo islamico è all'origine del terrorismo dei nuovi kamikaze che muoiono nel nome di Allah. In un gruppo di personaggi dov'è difficile separare i buoni dai cattivi, gli onesti dai corrotti, c'è anche un protagonista: Robert Barnes, ex agente della CIA, che scopre a sue spese un'amara verità. Anche produttore esecutivo, Clooney ne dà un'interpretazione viscerale e inattesa; si aggiudica Oscar e Golden Globe come attore non protagonista.


Questa sera, su Iris ore 23:15, il Morandini vi consiglia: Michael Clayton


Michael ClaytonMichael ClaytonUSA 2007GENERE: Thrill. DURATA: 119′ VISIONE CONSIGLIATA: TCRITICA: 3,5 PUBBLICO: 4REGIA: Tony GilroyATTORI: George Clooney, Tom Wilkinson, Tilda Swinton, Sydney Pollack, Michael O'Keefe, Ken Howard, Denis O'Hare, Robert Prescott
Esordio nella regia di Gilroy, sceneggiatore di successo (L'avvocato del diavolo, la trilogia di Bourne). Tra gli 8 produttori 3 registi (S. Pollack, S. Soderbergh, A. Minghella) e Clooney. “Non faccio miracoli. Faccio le pulizie” dice Clayton che sbriga gli affari più sporchi di uno studio legale di New York. Dave fare i conti con: 1) debiti per 75 000 dollari; 2) un caro amico e collega, avvocato di punta del suo studio in preda a un crollo psicologico che lo spinge a sabotare la causa contro la U/North, società di prodotti chimici per l'agricoltura accusata di aver venduto per 10 anni un diserbante cancerogeno; 3) Mrs. Karen Crowden, capo dell'ufficio legale della U/North, disposta a tutto, anche agli omicidi su commissione; 4) Marty Bach, il socio più anziano e potente dello studio legale e suo superiore. Sembra un film hollywoodiano degli anni '70, un cinema – hanno scritto – civilmente impegnato che portava le firme di registi come Lumet, Pakula, Nichols, lo stesso Pollack. Non è un difetto, nemmeno un limite. I suoi temi di fondo non sono più attuali? Serviti da una sceneggiatura sagace, almeno 3 degli attori principali fanno faville: a 45 anni Clooney (voce italiana di Francesco Pannofino) dà quella che è forse la sua più scavata e sofferta interpretazione; l'inglese Wilkinson dà fondo a un teatralismo ben temperato; la scozzese Swinton, Oscar come attrice non protagonista, conferma il suo talento.


Vuoi ricevere tutti i giorni la parola del giorno? Ricevi via email

Lascia un Commento

Se vuoi, facci sapere cosa ne pensi. Il tuo commento verrà letto dal moderatore del blog, che deciderà se pubblicarlo. Vogliamo che queste pagine siano piacevoli da leggere, ordinate e informative, e dunque pubblicheremo solo i commenti che contribuiscano in modo costruttivo alla discussione, con idee e critiche nuove e originali, senza ripetere argomentazioni e preoccupazioni che hanno già trovato voce in commenti precedenti. Prima di scrivere, è una buona idee leggere i nostri consigli di netiquette: seguirli rende più probabile che il tuo commento sia pubblicato.