Il film del giorno

Facebook Twitter Google+ Feed RSS

The American

24 giugno 2013
Facebook Twitter Google+ Invia per e-mail

Questa sera, su Iris ore 21:05, il Morandini vi consiglia: The American

The AmericanThe AmericanUSA 2010GENERE: Dramm. DURATA: 105′ VISIONE CONSIGLIATA: GCRITICA: 3 PUBBLICO: 3REGIA: Anton CorbijnATTORI: George Clooney, Thekla Reuten, Violante Placido, Bruce Altman, Paolo Bonacelli, Irina Björklund
La sceneggiatura, scritta da Rowan Joffe per l'olandese Corbijn – ex fotografo, a Londra autore di premiati video musicali – e tratta dal racconto A Very Private Gentleman di Martin Booth, non sta in piedi se si bada alla logica narrativa di un action movie. C'è un provetto sicario a pagamento, ma si ignora chi lo paghi e perché. Si ignora quasi tutto dell'organizzazione di cui fa parte e dei suoi nemici (svedesi). Soltanto in apparenza e in parte è una spy-story violenta. Si basa sulla suspense e sul ritratto psicologico dell'antieroe. In Corbijn, il regista vale più dello sceneggiatore. In un ruolo anomalo Clooney è migliore del solito, più intenso. Spedito, al riparo dai nemici svedesi, nel paesino di Castel del Monte, vicino a Sulmona, il sicario rivela una prodigiosa manualità meccanica, ma vive in tensione, col revolver in mano. Perciò Corbijn lo inquadra spesso di spalle, di nuca, e lo fa recitare con gli occhi in allarme. Descrive con fascino i paesaggi montuosi dell'Appennino. Lì sta il valore del film. Apprezzabili i contributi italiani della Violante, prostituta innamorata, e di Bonacelli, saggio parroco.
AUTORE LETTERARIO: Martin Booth


Vuoi ricevere tutti i giorni la parola del giorno? Ricevi via email

Lascia un Commento

Se vuoi, facci sapere cosa ne pensi. Il tuo commento verrà letto dal moderatore del blog, che deciderà se pubblicarlo. Vogliamo che queste pagine siano piacevoli da leggere, ordinate e informative, e dunque pubblicheremo solo i commenti che contribuiscano in modo costruttivo alla discussione, con idee e critiche nuove e originali, senza ripetere argomentazioni e preoccupazioni che hanno già trovato voce in commenti precedenti. Prima di scrivere, è una buona idee leggere i nostri consigli di netiquette: seguirli rende più probabile che il tuo commento sia pubblicato.