Il film del giorno

Facebook Twitter Google+ Feed RSS

Cinderella Man – Una ragione per lottare

26 agosto 2013
Facebook Twitter Google+ Invia per e-mail

Questa sera, su Rai3 ore 21:05, il Morandini vi consiglia: Cinderella Man - Una ragione per lottare


Cinderella Man - Una ragione per lottareCinderella ManUSA 2005GENERE: Dramm. DURATA: 144′ VISIONE CONSIGLIATA: TCRITICA: 3 PUBBLICO: 3REGIA: Ron HowardATTORI: Russell Crowe, Renée Zellweger, Paul Giamatti, Craig Bierko, Paddy Considine, Bruce McGill, Ron Canada, David Huband
Storia del più improbabile campione dei pesi massimi di tutti i tempi: James J. Braddock (1906-74), figlio di immigrati irlandesi, inizia a combattere da dilettante nel 1923, diventa professionista finché la sua carriera s'interrompe nel 1929 per la frattura della mano destra. Il crollo di Wall Street gli divora i risparmi. Per mantenere moglie e figli fa lo scaricatore di porto. Grazie al caso e al suo agente nel 1934 torna sul ring, vince tre incontri, restituisce allo Stato del New Jersey i sussidi di disoccupazione, guadagnandosi l'appellativo di Gentleman Jim (quello di Cinderella Man è dello scrittore Damon Runyon). Il 13 giugno 1935 conquista il titolo mondiale. Scritto da Cliff Hollingsworth e Akiva Goldsman, è un film sul pugilato che tende all'epica, puntato su 3 temi d'alta retorica: Braddock come eroe nazionale, simbolo di una rinascita collettiva sempre possibile e incarnazione delle speranze di milioni di disoccupati nel New Deal di F.D. Roosevelt; inno ai valori di una famiglia proletaria che, con la forza dell'amore e della volontà, non s'arrende alla povertà; rievocazione dei modi con cui, prendendo in mano il proprio destino, il popolo USA uscì dalla Grande Depressione. Deve moltissimo al protagonista R. Crowe, molto a P. Giamatti e ad altri caratteristi, un po' meno a R. Zellweger, moglie troppo esemplare. Due altri italoamericani nel cast: Salvatore Totino (fotografia), Daniel Orlandi (costumi).


Vuoi ricevere tutti i giorni la parola del giorno? Ricevi via email

Lascia un Commento

Se vuoi, facci sapere cosa ne pensi. Il tuo commento verrà letto dal moderatore del blog, che deciderà se pubblicarlo. Vogliamo che queste pagine siano piacevoli da leggere, ordinate e informative, e dunque pubblicheremo solo i commenti che contribuiscano in modo costruttivo alla discussione, con idee e critiche nuove e originali, senza ripetere argomentazioni e preoccupazioni che hanno già trovato voce in commenti precedenti. Prima di scrivere, è una buona idee leggere i nostri consigli di netiquette: seguirli rende più probabile che il tuo commento sia pubblicato.