Il film del giorno

Facebook Twitter Google+ Feed RSS

Gorbaciof

6 settembre 2013
Facebook Twitter Google+ Invia per e-mail

Questa sera, su Rai3 ore 21:05, il Morandini vi consiglia: Gorbaciof

GorbaciofIt. 2010GENERE: Thrill. DURATA: 87′ VISIONE CONSIGLIATA: TCRITICA: 3,5 PUBBLICO: 2REGIA: Stefano IncertiATTORI: Toni Servillo, Mi Yang, Geppi Gleijeses, Gaetano Bruno, Hal Yamanouchi, Antonio Buono
Marino Pacileo, detto Gorbaciof per una vistosa voglia sulla fronte, contabile nel carcere di Poggioreale (NA), ha la passione del gioco d'azzardo. Quando scopre che il padre di Lila, giovane cinese di cui si è invaghito, si è indebitato al poker, sottrae una grossa somma dalla cassa del carcere, iniziando una spirale discendente senza uscita. Scritto con Diego De Silva. Servillo, protagonista assoluto in bilico sull'istrionismo, diventa coautore. Con il napoletano Incerti alla sua 6ª regia di fiction, la più originale almeno sul piano stilistico. Dialoghi ridotti al minimo, in un film stringato di comportamenti, gesti, ghigni, smorfie, sorrisi, silenzi, soprattutto di sguardi, quasi interamente girato in una Napoli notturna. L'assiduo rapporto tra Gorbaciof e Lila è muto. L'unica frase che lei dice a lui è durante una visita clandestina allo zoo. Molti l'hanno sbrigato, anche a Venezia fuori concorso, come un film di genere, senza accorgersi che qui la camorra è invisibile, ma onnipresente, e che il denaro è onnipotente. Come analisi sociale dell'Italia del 2010, mondo basato sulle transazioni di denaro, è un film inquietante. Fotografia: Pasquale Masi. Musiche: Teho Teardo. Montaggio: Marco Spoletini.


Vuoi ricevere tutti i giorni la parola del giorno? Ricevi via email

Lascia un Commento

Se vuoi, facci sapere cosa ne pensi. Il tuo commento verrà letto dal moderatore del blog, che deciderà se pubblicarlo. Vogliamo che queste pagine siano piacevoli da leggere, ordinate e informative, e dunque pubblicheremo solo i commenti che contribuiscano in modo costruttivo alla discussione, con idee e critiche nuove e originali, senza ripetere argomentazioni e preoccupazioni che hanno già trovato voce in commenti precedenti. Prima di scrivere, è una buona idee leggere i nostri consigli di netiquette: seguirli rende più probabile che il tuo commento sia pubblicato.