Il film del giorno

Facebook Twitter Google+ Feed RSS

La finestra di fronte

17 dicembre 2013
Facebook Twitter Google+ Invia per e-mail

Questa sera, su RaiMovie ore 21:15, il Morandini vi consiglia: La finestra di fronte


La finestra di fronteIt. 2003GENERE: Dramm. DURATA: 106′ VISIONE CONSIGLIATA: TCRITICA: 3,5 PUBBLICO: 4REGIA: Ferzan ÖzpetekATTORI: Giovanna Mezzogiorno, Massimo Girotti, Raoul Bova, Serra Yilmaz, Filippo Nigro, Maria Grazia Bon, Massimo Poggio, Rosaria Di Cicco, Ivan Bacchi
“Il matrimonio è come la morte: pochi ci arrivano preparati” (N. Tommaseo). Non era preparata l'operaia Giovanna che, sposata da otto anni con Filippo (un lavoro precario dopo l'altro) e madre di due figli, è una giovane donna insoddisfatta e si distrae spiando il bancario Lorenzo, suo bel dirimpettaio. Entra nella sua vita un vecchio signore smemorato che il marito le porta in casa, in attesa che qualcuno lo identifichi. È questo Davide, ebreo e omosessuale, che la induce a riappropriarsi della propria vita, a riscoprire la sua passione per la pasticceria, a rinunciare al marito e al fantasticato amore per Lorenzo. Scritto e riscritto con Gianni Romoli (anche produttore con Tilde Corsi) è il 4° film del turco Özpetek, il più maturo, intenso e stilisticamente calibrato, giocato sul principio della sottrazione anche nel nascondere, sfumandolo, un livello metaforico e allusivo. Struggente presenza di Girotti (1918/5-1-2003), morto pochi giorni dopo la fine delle riprese, in una compagnia di interpreti in cui, oltre all'ottima Mezzogiorno, tutti recitano come si deve. 5 David di Donatello, 5 Globi d'oro, 4 Ciak d'oro, 3 Nastri d'argento, 3 premi a Karlovy Vary.


Vuoi ricevere tutti i giorni la parola del giorno? Ricevi via email

Lascia un Commento

Se vuoi, facci sapere cosa ne pensi. Il tuo commento verrà letto dal moderatore del blog, che deciderà se pubblicarlo. Vogliamo che queste pagine siano piacevoli da leggere, ordinate e informative, e dunque pubblicheremo solo i commenti che contribuiscano in modo costruttivo alla discussione, con idee e critiche nuove e originali, senza ripetere argomentazioni e preoccupazioni che hanno già trovato voce in commenti precedenti. Prima di scrivere, è una buona idee leggere i nostri consigli di netiquette: seguirli rende più probabile che il tuo commento sia pubblicato.