Il film del giorno

Facebook Twitter Google+ Feed RSS

The Artist

25 dicembre 2013
Facebook Twitter Google+ Invia per e-mail

Questa sera, su Rai3 ore 21:05, il Morandini vi consiglia: The Artist

The ArtistThe ArtistFr. 2011GENERE: Comm. dramm. DURATA: 100′ FOTOGRAFIA: BN VISIONE CONSIGLIATA: TCRITICA: 3,5 PUBBLICO: 3REGIA: Michel HazanaviciusATTORI: Jean Dujardin, Bérénice Bejo, John Goodman, James Cromwell, Penelope Ann Miller
Nel 1927 a Hollywood George Valentin è un divo. L'avvento del sonoro lo fa scivolare, anche per colpa sua, nell'oblio del pubblico. Negli stessi anni la comparsa Peppy Miller, di lui innamorata, diventa una star. Fare un film muto in bianco e nero sembra oggi un'idea balzana e un progetto poco serio. Attivo dal 1999 con 3 film alle spalle, Hazanavicius è riuscito a realizzarla perché nel 2008 il produttore Thomas Langmann gli ha creduto. Caso raro di film francese girato a Hollywood. Azione scandita in 4 tappe (1927, 1929, 1931, 1932), colonna musicale di Ludovic Bource, fido collaboratore del regista. Fotografia Guillaume Schiffman. Più che muto, è un film non parlato. In termini narrativi è un melodramma sentimentale con risvolti comici e un'emozionante sequenza di sogno. Cinefilo appassionato, l'autore ha scelto Douglas Fairbanks come modello per Valentin; Dujardin, un po' aiutato da una controfigura, si è calato nel ruolo non trascurandone i lati più torbidi e dolorosi. Altrettanto brava la simpatica Béjo, moglie del regista. La scena (2 minuti) in cui ballano il tip tap ha richiesto 4 mesi di allenamento. 10 nomine Oscar e 5 statuette vinte (film, regia, Dujardin, costumi, colonna sonora). Muto.


Vuoi ricevere tutti i giorni la parola del giorno? Ricevi via email

Lascia un Commento

Se vuoi, facci sapere cosa ne pensi. Il tuo commento verrà letto dal moderatore del blog, che deciderà se pubblicarlo. Vogliamo che queste pagine siano piacevoli da leggere, ordinate e informative, e dunque pubblicheremo solo i commenti che contribuiscano in modo costruttivo alla discussione, con idee e critiche nuove e originali, senza ripetere argomentazioni e preoccupazioni che hanno già trovato voce in commenti precedenti. Prima di scrivere, è una buona idee leggere i nostri consigli di netiquette: seguirli rende più probabile che il tuo commento sia pubblicato.