Il film del giorno

Facebook Twitter Google+ Feed RSS

Tutti i battiti del mio cuore

17 febbraio 2014
Facebook Twitter Google+ Invia per e-mail

Questa sera, su Laeffe ore 21:10, il Morandini vi consiglia: Tutti i battiti del mio cuore


Tutti i battiti del mio cuoreDe battre mon coeur s'est arretéFr. 2005GENERE: Dramm. DURATA: 107′ VISIONE CONSIGLIATA: TCRITICA: 3 PUBBLICO: 2REGIA: Jacques AudiardATTORI: Emmanuelle Devos, Romain Duris, Niels Arestrup, Linh-Dan Pham, Aure Atika, Jonathan Zaccaï, Gilles Cohen, Anton Yakovlev
A 28 anni Thomas si occupa di compravendite immobiliari, il mestiere del padre, e lo fa senza scrupoli, ora provocando sfratti in modi dolosi, ora eseguendoli con la violenza ai danni di immigrati e altra povera gente. Un'occasione fortuita lo spinge a sperare di diventare un professionista del pianoforte che sua madre, pianista di talento, gli aveva insegnato. Assume un'insegnante cinese che, però, non parla francese. 4° film, e il più ambizioso, di Audiard che l'ha scritto con Tonino Benacquista, ispirandosi a Rapsodia per un killer (Fingers, 1978), con Harvey Keitel. Il solito dramma psicologico alla francese? Qualcosa di più e di diverso. È il ritratto di un giovane uomo diviso in due da una serie di conflitti: padre/madre, due mondi, due scelte di vita, due Parigi. La stessa violenza – le stesse dita – con cui svolge lo sporco lavoro al soldo degli speculatori edilizi la impiega nel cercare di redimersi con il pianoforte, con l'arte. La cinepresa di Audiard bracca lui e gli altri personaggi (memorabile il padre di Arestrup), sottolineandone i gesti, i particolari, le sfumature.


Vuoi ricevere tutti i giorni la parola del giorno? Ricevi via email

Lascia un Commento

Se vuoi, facci sapere cosa ne pensi. Il tuo commento verrà letto dal moderatore del blog, che deciderà se pubblicarlo. Vogliamo che queste pagine siano piacevoli da leggere, ordinate e informative, e dunque pubblicheremo solo i commenti che contribuiscano in modo costruttivo alla discussione, con idee e critiche nuove e originali, senza ripetere argomentazioni e preoccupazioni che hanno già trovato voce in commenti precedenti. Prima di scrivere, è una buona idee leggere i nostri consigli di netiquette: seguirli rende più probabile che il tuo commento sia pubblicato.