Il film del giorno

Facebook Twitter Google+ Feed RSS

Exodus

22 febbraio 2014
Facebook Twitter Google+ Invia per e-mail

Questa sera, su La7 ore 21:10, il Morandini vi consiglia: Exodus


ExodusExodusUSA 1960GENERE: Dramm. DURATA: 213′ VISIONE CONSIGLIATA: TCRITICA: 3 PUBBLICO: 4REGIA: Otto PremingerATTORI: Paul Newman, Eva Marie Saint, Ralph Richardson, Lee J. Cobb, Sal Mineo, Peter Lawford, Gregory Ratoff, John Derek
Dal romanzo di Leon Uris: nel 1947 a Cipro uno delle migliaia di profughi ebrei internati dagli inglesi organizza una fuga e il furto della vecchia nave Exodus; solo un prolungato sciopero della fame permette che arrivi a Israele dove si sta combattendo contro gli arabi. Introduzione romanzesca alla storia della nascita di una nazione o, meglio, di uno Stato, quello d'Israele. È il 1° degli affreschi storici di Preminger; le sue intenzioni e quelle dello sceneggiatore Dalton Trumbo sono didascalico-oratorie più che epico-avventurose, ma gli si deve rimproverare, nell'analisi delle varie posizioni umane e politiche esistenti in Israele, di aver omesso le ragioni dei palestinesi non moderati. Sopportabili concessioni all'aneddotica sentimentale da best seller (compreso l'eccessivo spazio concesso allo sbiadito personaggio di E.M. Saint che rappresenta la mentalità dello spettatore comune) e alcune belle scene tra cui l'interrogatorio di S. Mineo da parte dell'Irgun. Oscar per le musiche (Ernest Gold).
AUTORE LETTERARIO: Leon Uris


Vuoi ricevere tutti i giorni la parola del giorno? Ricevi via email

Lascia un Commento

Se vuoi, facci sapere cosa ne pensi. Il tuo commento verrà letto dal moderatore del blog, che deciderà se pubblicarlo. Vogliamo che queste pagine siano piacevoli da leggere, ordinate e informative, e dunque pubblicheremo solo i commenti che contribuiscano in modo costruttivo alla discussione, con idee e critiche nuove e originali, senza ripetere argomentazioni e preoccupazioni che hanno già trovato voce in commenti precedenti. Prima di scrivere, è una buona idee leggere i nostri consigli di netiquette: seguirli rende più probabile che il tuo commento sia pubblicato.