Il film del giorno

Facebook Twitter Google+ Feed RSS

17 ragazze

10 marzo 2014
Facebook Twitter Google+ Invia per e-mail

Questa sera, su Laeffe ore 21:10, il Morandini vi consiglia: 17 ragazze


17 ragazze17 fillesFr. 2011GENERE: Comm. dramm. DURATA: 90′ VISIONE CONSIGLIATA: GCRITICA: 3 PUBBLICO: 2REGIA: Delphine Coulin, Muriel CoulinATTORI: Louise Grinberg, Esther Garrel, Juliette Darche, Roxane Duran, Solène Rigot
Lorient, città portuale della Bretagna. Studentessa del liceo, Camille resta incinta e decide di non abortire. 4 delle sue amiche la imitano, ma a poco a poco la voce si sparge e le future mammine diventano 17. Per il loro 1° film le sorelle registe si ispirano a un evento accaduto nel 2008 a Gloucester (Massachusetts). Le ragazze spiegano in vari modi la loro scelta, con quell'insicurezza dell'adolescenza in cui si mescolano spavalderia e paure, disagio del corpo e desiderio di conoscerne i segreti, voglia di piacere ai maschi e imbarazzo. Seppur confusa, è esplicita l'utopia della scelta: crescere i bambini in una grande casa comune, aiutandosi a vicenda, dando ai figli una vita diversa da quella che hanno avuto dai loro genitori. Questo slancio utopico si sente nel lirismo con cui sono filmati il mare, le spiagge, i falò notturni, la sequenza della ginnastica prenatale in piscina. E nell'assenza di erotismo nel filmare i giovani corpi. In bilico tra il rosa e il nero, premiato alla Semaine de la Critique di Cannes 2011, il film fu vietato in Italia ai minori di 14 anni. Una vergogna contro la quale la piccola Teodora, che lo distribuisce, fece ricorso ottenendo la derubrica.


Vuoi ricevere tutti i giorni la parola del giorno? Ricevi via email

Lascia un Commento

Se vuoi, facci sapere cosa ne pensi. Il tuo commento verrà letto dal moderatore del blog, che deciderà se pubblicarlo. Vogliamo che queste pagine siano piacevoli da leggere, ordinate e informative, e dunque pubblicheremo solo i commenti che contribuiscano in modo costruttivo alla discussione, con idee e critiche nuove e originali, senza ripetere argomentazioni e preoccupazioni che hanno già trovato voce in commenti precedenti. Prima di scrivere, è una buona idee leggere i nostri consigli di netiquette: seguirli rende più probabile che il tuo commento sia pubblicato.