Il film del giorno

Facebook Twitter Google+ Feed RSS

Amanti perduti

8 agosto 2014
Facebook Twitter Google+ Invia per e-mail

Questa sera, su Laeffe ore 21:10, il Morandini vi consiglia: Amanti perduti


Amanti perdutiLes enfants du ParadisFr. 1945GENERE: Dramm. DURATA: 182′ (90′) FOTOGRAFIA: BN VISIONE CONSIGLIATA: TCRITICA: 5 PUBBLICO: 4REGIA: Marcel CarnéATTORI: Arletty, Jean-Louis Barrault, Pierre Brasseur, Marcel Herrand, Louis Salou, Maria Casarès
Prima epoca (“Le boulevard du crime”): nella Parigi del 1840 la bella Garance, amante del criminale Lacenaire, s'innamora del timido mimo Debureau, si fa sedurre dall'attore Lemaître e proteggere dal conte de Montray. Seconda epoca (“L'homme blanc”): Baptiste Debureau, ormai celebre, è sposato con Nathalie e padre di un bambino, ma ama ancora Garance, diventata la mantenuta del conte, che lo ricambia, suscitando la gelosia di Lemaître. Il conte viene assassinato da Lacenaire e, dopo un'unica notte d'amore, Garance abbandona Baptiste a Nathalie. Con Alba tragica è il capolavoro della coppia Carné-Jacques Prévert. Al di là delle discussioni critiche che suscitò (con accuse di un'esaltazione della forma in bilico su un formalismo di splendore raggelato e di decadentismo troppo compiaciuto), il film vanta una galleria di personaggi memorabili, una sontuosa e raffinata ricostruzione d'epoca, una fertile dialettica drammatica tra la vita e la finzione (il teatro), figure storiche e personaggi inventati, tragedia e pantomima, il muto e il parlato. Girato a Nizza e a Parigi tra il 1943 e il 1944 con due lunghe interruzioni per ragioni belliche, uscì a Parigi nel maggio 1945. In Francia fu distribuito in 2 parti, l'edizione italiana, ridotta della metà (90′), è uno sconcio.


Vuoi ricevere tutti i giorni la parola del giorno? Ricevi via email

Lascia un Commento

Se vuoi, facci sapere cosa ne pensi. Il tuo commento verrà letto dal moderatore del blog, che deciderà se pubblicarlo. Vogliamo che queste pagine siano piacevoli da leggere, ordinate e informative, e dunque pubblicheremo solo i commenti che contribuiscano in modo costruttivo alla discussione, con idee e critiche nuove e originali, senza ripetere argomentazioni e preoccupazioni che hanno già trovato voce in commenti precedenti. Prima di scrivere, è una buona idee leggere i nostri consigli di netiquette: seguirli rende più probabile che il tuo commento sia pubblicato.