Il film del giorno

Facebook Twitter Google+ Feed RSS

A Serious Man

17 agosto 2014
Facebook Twitter Google+ Invia per e-mail

Questa sera, su Iris ore 21:05, il Morandini vi consiglia: A Serious Man


A Serious ManA Serious ManUSA-GB-Fr. 2009GENERE: Comm. DURATA: 106′ VISIONE CONSIGLIATA: TCRITICA: 4 PUBBLICO: 2REGIA: Joel e Ethan CoenATTORI: Michael Stuhlbarg, Richard Kind, Aaron Wolff, Fred Melamed
Minneapolis, 1967. 14° film dei Coen che non sbagliano un colpo (tranne Ladykillers, 2004, forse) e che per la 1ª volta affrontano esplicitamente il tema della loro identità ebraica, inventando una storia ambientata nei luoghi dove sono cresciuti, tranne nel cupo prologo (parlato in yiddish), situato in uno shtetl polacco dell'800 dove riprendono la tipica figura di un dybbuk, il fantasma di un defunto che ritorna. Oltre al protagonista Stuhlbarg, teatrante famoso a New York ma non al cinema, tutti gli interpreti sono ebrei. La tragicommedia richiama le traversie del biblico Giobbe: è la storia di Larry Gopnick, docente di fisica su cui si abbatte una catena di disgrazie che non ha meritato perché non ha fatto nulla di male. C'è il sospetto, però, che proprio perché non agisce, sia un rassegnato all'accidia, “peccato capitale per il quale neanche Dio riesce a fare nulla” (I. Moliterni). Giobbe laico, Larry si rivolge a 3 rabbini per avere una risposta (in un film che pone solo domande). Il più vecchio gli suggerisce che quando la verità diventa un mucchio di menzogne e si perde la speranza, la sola cosa da fare è di ascoltare i Jefferson Airplane nella loro versione (1967) di “Somebody to Love”, in cui si dice “You better find somebody to love”, trova qualcuno da amare.


Vuoi ricevere tutti i giorni la parola del giorno? Ricevi via email

Lascia un Commento

Se vuoi, facci sapere cosa ne pensi. Il tuo commento verrà letto dal moderatore del blog, che deciderà se pubblicarlo. Vogliamo che queste pagine siano piacevoli da leggere, ordinate e informative, e dunque pubblicheremo solo i commenti che contribuiscano in modo costruttivo alla discussione, con idee e critiche nuove e originali, senza ripetere argomentazioni e preoccupazioni che hanno già trovato voce in commenti precedenti. Prima di scrivere, è una buona idee leggere i nostri consigli di netiquette: seguirli rende più probabile che il tuo commento sia pubblicato.