Il film del giorno

Facebook Twitter Google+ Feed RSS

Hero

1 ottobre 2014
Facebook Twitter Google+ Invia per e-mail

Questa sera, su Cielo ore 21:10, il Morandini vi consiglia: Hero


HeroYing xiongHK-Cina 2002GENERE: Avv. DURATA: 98′ VISIONE CONSIGLIATA: RAG.CRITICA: 3,5 PUBBLICO: 3REGIA: Zhang YimouATTORI: Jet Li, Tony Leung Chiu Wai, Maggie Cheung, Zhang Ziyi, Yen Daoming, Donnie Yen
Nella Cina del III secolo a.C., divisa in sette regni, a Qin, potente signore del Nord che vorrebbe unirli in un solo impero, si presenta un eroe Senza Nome che gli racconta come sia riuscito a sconfiggere tre temibili guerrieri – Spada Spezzata, Neve che Vola e Cielo – che nei mesi precedenti avevano attentato alla sua incolumità. Ma Qin sospetta che anche Senza Nome sia stato assoldato dai suoi nemici per eliminarlo... Dopo un'onorevole e premiatissima carriera nel cinema realistico, Yimou approda con Hero – e il suo seguito La foresta dei pugnali volanti – al wuxiapian (arti marziali in costume), tipico genere del cinema di Hong Kong con un raffinatissimo e iperbolico colossal che ne segna il ritorno all'ammaliante bellezza cromatica dei suoi film giovanili (Sorgo rosso, Lanterne rosse). Pur nel suo coreografico formalismo, intensificato dalla computer-graphic (i duelli in cui i guerrieri danzano in aria eseguendo saettanti e caleidoscopiche traiettorie rituali) e influenzato dall'Opera di Pechino e dal cinema di Kurosawa, il film è un'indagine a 2 livelli: quella di Qin che, alla maniera di Rashomon, spreme i racconti del nerovestito Senza Nome per capire quante verità nascondono; quella del regista e dei suoi sceneggiatori (Feng Li, Bin Wang) sulla natura e le ambiguità del potere. Che dire della violenza ripetuta dei duelli senza spargimento di sangue se non una stilla in primo piano? E dei tre guerrieri affidati alle più belle star del cinema cinese? Sono scelte stilistiche che non trascurano le esigenze commerciali dello spettacolo.


Vuoi ricevere tutti i giorni la parola del giorno? Ricevi via email

Lascia un Commento

Se vuoi, facci sapere cosa ne pensi. Il tuo commento verrà letto dal moderatore del blog, che deciderà se pubblicarlo. Vogliamo che queste pagine siano piacevoli da leggere, ordinate e informative, e dunque pubblicheremo solo i commenti che contribuiscano in modo costruttivo alla discussione, con idee e critiche nuove e originali, senza ripetere argomentazioni e preoccupazioni che hanno già trovato voce in commenti precedenti. Prima di scrivere, è una buona idee leggere i nostri consigli di netiquette: seguirli rende più probabile che il tuo commento sia pubblicato.