Il film del giorno

Facebook Twitter Google+ Feed RSS

Kung Fu Panda 2

7 febbraio 2015
Facebook Twitter Google+ Invia per e-mail

Questa sera, su Italia 1 ore 21:10, il Morandini vi consiglia: Kung Fu Panda 2

Kung Fu Panda 2Kung Fu Panda 2USA 2011GENERE: Anim. DURATA: 91′ FOTOGRAFIA: 3D VISIONE CONSIGLIATA: RAG.CRITICA: 3 PUBBLICO: 4REGIA: Jennifer Yuh
Seconda puntata delle disavventure di Po, il panda che ama le arti marziali. Qui vi si narrano gli antefatti: che fosse stato adottato era chiaro, essendo suo padre un'oca. Ma che accadde? Molti anni prima Shen, un malvagio pavone albino deciso a conquistare il mondo, aveva ordinato di far uccidere tutti i cuccioli di panda, atterrito da una profezia che annunciava che “qualcosa di bianco e nero avrebbe ostacolato i suoi piani”. Sopravvissuto alla strage dell'Erode piumato, Po ha dimenticato la drammatica notte in cui fu strappato dalle braccia della sua mamma e, diventato nel film precedente membro onorario dei Magnifici Cinque, combatte con i suoi amici il perfido Shen. Meno divertente del 1°, nonostante sia stato “arricchito” da un 3D che, da un lato, è innegabilmente ben fatto, dall'altro però, arrotondando i personaggi, li rende un po' troppo peluche per bambini: poteva non esserci, come troppo spesso accade. Le gag non mancano (alcune irresistibili), le battute fanno sorridere, il finale è aperto (per un altro sequel?). Belle le voci originali, ma Fabio Volo (Po) non è da meno.


Vuoi ricevere tutti i giorni la parola del giorno? Ricevi via email

Lascia un Commento

Se vuoi, facci sapere cosa ne pensi. Il tuo commento verrà letto dal moderatore del blog, che deciderà se pubblicarlo. Vogliamo che queste pagine siano piacevoli da leggere, ordinate e informative, e dunque pubblicheremo solo i commenti che contribuiscano in modo costruttivo alla discussione, con idee e critiche nuove e originali, senza ripetere argomentazioni e preoccupazioni che hanno già trovato voce in commenti precedenti. Prima di scrivere, è una buona idee leggere i nostri consigli di netiquette: seguirli rende più probabile che il tuo commento sia pubblicato.