Il film del giorno

Facebook Twitter Google+ Feed RSS

Inside Man

1 aprile 2015
Facebook Twitter Google+ Invia per e-mail

Il film di oggi è: Inside Man

Questa sera, su Rete 4 ore 21:15Il Morandini consiglia:    

Inside ManInside Man (2)USA 2006GENERE: Thrill. DURATA: 129′ VISIONE CONSIGLIATA: RAG.CRITICA: 4 PUBBLICO: 3REGIA: Spike LeeATTORI: Denzel Washington, Clive Owen, Jodie Foster, Christopher Plummer, Willem Dafoe, Chiwetel Ejiofor
All'origine del successo di pubblico e critica della più originale, emozionante, imprevedibile rapina in banca uscita da Hollywood dopo Quel pomeriggio di un giorno da cani (1975) c'è la sceneggiatura dell'esordiente Russel Gewirtz, comprata dal produttore Brian Grazer (42 premi Oscar e 62 Emmy TV) che voleva affidare la regia a Ron Howard. L'ha diretta Lee, invece, bisognoso di una rimonta dopo il mezzo fiasco di Lei mi odia (2004): al costo di 50 milioni di dollari spesi bene, ha fatto centro. In una banca di Broadway entrano in quattro, una donna e tre maschi tra cui il geniale ideatore del colpo, e si chiudono dentro con una cinquantina di ostaggi che rivestono con tute e cappucci eguali ai loro. Non hanno fretta. Comincia l'assedio che somiglia a una partita a scacchi con un intelligente detective nero di smaccata eleganza, incaricato delle trattative. Quando finisce, mancano venti minuti alla fine, ricchi di sorpresa e colpi di scena per arrivare in sospeso alla punizione del vero malvagio della storia. Il passato che ritorna. Potrebbe essere uno script di David Mamet impegnato, ma alla regia c'è uno Spike Lee in grande forma e coerente con la sua tematica, che, oltre agli abituali collaboratori (lo scenografo Wynn Thomas, il musicista Terence Blanchard), si avvale del montaggio di Barry Alexander Brown, degno di un Oscar. È il tipico caso di un film di genere che ne trascende i limiti per virtù di stile. Non manca nemmeno una componente di umorismo, appoggiata all'ironia.

Vuoi ricevere tutti i giorni la parola del giorno? Ricevi via email

Lascia un Commento

Se vuoi, facci sapere cosa ne pensi. Il tuo commento verrà letto dal moderatore del blog, che deciderà se pubblicarlo. Vogliamo che queste pagine siano piacevoli da leggere, ordinate e informative, e dunque pubblicheremo solo i commenti che contribuiscano in modo costruttivo alla discussione, con idee e critiche nuove e originali, senza ripetere argomentazioni e preoccupazioni che hanno già trovato voce in commenti precedenti. Prima di scrivere, è una buona idee leggere i nostri consigli di netiquette: seguirli rende più probabile che il tuo commento sia pubblicato.