Il film del giorno

Facebook Twitter Google+ Feed RSS

Il figlio dell’altra

18 maggio 2015
Facebook Twitter Google+ Invia per e-mail

Il film di oggi è: Il figlio dell'altra

Questa sera, su Laeffe ore 21:00Il Morandini consiglia:
Il figlio dell'altraLe fils de l'autreFr. 2012DURATA: 105′ VISIONE CONSIGLIATA: TCRITICA: 3 PUBBLICO: 3REGIA: Lorraine LévyATTORI: Emmanuelle Devos, Pascal Elbé, Jules Sitruk, Mehdi Dehbi
Alla visita di leva obbligatoria, Joseph, un giovane israeliano, scopre che il suo gruppo sanguigno non è compatibile con quello dei genitori. Si scopre che alla nascita è stato scambiato con Yacine, palestinese dei territori occupati della Cisgiordania. La notizia sconvolge le due famiglie che decidono di incontrarsi, ma le differenze culturali e politiche scatenano uno scontro. I due giovani ne restano fuori, cominciano a frequentarsi e decidono di entrare uno nella famiglia dell'altro. Il tema dello scambio in culla – non nuovo e spesso adoperato per commedie e film leggeri – è qui usato per affrontare il conflitto, che continua ad apparire inconciliabile ancora oggi, raccontandolo in modo diretto e asciutto, ma con una potenziale speranza per il futuro: se i due padri si rivelano irriducibili nelle loro posizioni culturali, politiche e sociali, i giovani appaiono più aperti e possibilisti, ma sono le donne, le due madri, ad accettare “l'altro”, il nemico, attraverso l'amore. “Un finale dove i due protagonisti si interrogano sul loro futuro per un film che pone tante domande lasciando a chi guarda il compito di immaginare le risposte” (P. Mereghetti). Distribuito da Teodora Film.

Vuoi ricevere tutti i giorni la parola del giorno? Ricevi via email

Lascia un Commento

Se vuoi, facci sapere cosa ne pensi. Il tuo commento verrà letto dal moderatore del blog, che deciderà se pubblicarlo. Vogliamo che queste pagine siano piacevoli da leggere, ordinate e informative, e dunque pubblicheremo solo i commenti che contribuiscano in modo costruttivo alla discussione, con idee e critiche nuove e originali, senza ripetere argomentazioni e preoccupazioni che hanno già trovato voce in commenti precedenti. Prima di scrivere, è una buona idee leggere i nostri consigli di netiquette: seguirli rende più probabile che il tuo commento sia pubblicato.