Il film del giorno

Facebook Twitter Google+ Feed RSS

Rosemary’s Baby – Nastro rosso a New York

16 giugno 2015
Facebook Twitter Google+ Invia per e-mail

Il film di oggi è: Rosemary's Baby - Nastro rosso a New York

Questa sera, su Rai2 ore 21:15Il Morandini consiglia: 

Rosemary's Baby - Nastro rosso a New YorkRosemary's BabyUSA 1968GENERE: Dramm. DURATA: 137′ VISIONE CONSIGLIATA: GCRITICA: 4 PUBBLICO: 4REGIA: Roman PolanskiATTORI: Mia Farrow, John Cassavetes, Ruth Gordon, Sidney Blackmer, Patsy Kelly, Ralph Bellamy, Charles Grodin, Maurice Evans
Rosemary Woodhouse (Farrow) sospetta una congiura demoniaca contro la creatura che porta in grembo, organizzata con la complicità del marito attore (Cassavetes) dagli arzilli Castevet (Gordon e Blackmer), coinquilini-stregoni mimetizzati negli abiti della borghesia di New York. Realtà o psicosi? Il polacco R. Polanski – al suo 1° film made in USA dopo 3 britannici – affascinato dal senso di mistero che serpeggia nel romanzo di Ira Levin, ne cava un memorabile esempio di cinema della minaccia e ripropone il tema dell'ambiguità fino a farne la struttura portante della narrazione. È “un incubo cinematografico dove la possibilità di orientarsi tra fantastico e reale è persa sempre, mentre resta a dominare la scena la sensazione di angoscia ridotta al grado zero e perciò ancor più inquietante” (S. Rulli). Oscar per R. Gordon. Prodotto da William Castle per la Paramount, nel 1976 ebbe un seguito TV di nessun interesse.
AUTORE LETTERARIO: Ira Levin

Vuoi ricevere tutti i giorni la parola del giorno? Ricevi via email

Lascia un Commento

Se vuoi, facci sapere cosa ne pensi. Il tuo commento verrà letto dal moderatore del blog, che deciderà se pubblicarlo. Vogliamo che queste pagine siano piacevoli da leggere, ordinate e informative, e dunque pubblicheremo solo i commenti che contribuiscano in modo costruttivo alla discussione, con idee e critiche nuove e originali, senza ripetere argomentazioni e preoccupazioni che hanno già trovato voce in commenti precedenti. Prima di scrivere, è una buona idee leggere i nostri consigli di netiquette: seguirli rende più probabile che il tuo commento sia pubblicato.