Il film del giorno

Facebook Twitter Google+ Feed RSS

Impiccalo più in alto

2 agosto 2015
Facebook Twitter Google+ Invia per e-mail

Il film di oggi è: Impiccalo più in alto

Questa sera, su RaiMovie ore 21:15Il Morandini consiglia:

Impiccalo più in altoHang 'em HighUSA 1968GENERE: West. DURATA: 114′ VISIONE CONSIGLIATA: GCRITICA: 3,5 PUBBLICO: 3REGIA: Ted PostATTORI: Clint Eastwood, Inger Stevens, Ed Begley, Pat Hingle, Arlene Golonka, Bruce Dern, Dennis Hopper, James McArthur, Ben Johnson, L.Q. Jones
Oklahoma, 1889. Scampato al linciaggio come presunto ladro di cavalli e riconosciuto innocente, diventa sceriffo federale (in un vastissimo territorio che sarebbe diventato Stato soltanto nel 1907) per fare giustizia dei suoi nove boia. Scritto da Leonard Freeman e Mel Goldberg, prodotto dal protagonista con la sua società Malpaso e diretto da un regista amico, conosciuto quando interpretava la serie TV Rawhide. Dopo il successo della trilogia di S. Leone, è il 1° western a Hollywood di Eastwood che supervisionò sceneggiatura e regia. Sottovalutato quando uscì, ignorato anche nei 40 anni successivi perché diretto da un regista TV di 2ª fila rispetto al Siegel del contemporaneo L'uomo dalla cravatta di cuoio, è il più “politico” degli Eastwood degli anni '60. Anticipa alcuni suoi temi preferiti: conflitto tra legge (ragione di Stato) e giustizia, avversione per la pena di morte e per il voyeurismo della gente (la polemica sequenza della sestupla impiccagione in piazza davanti a donne e bambini), le parentesi ironiche e umoristiche. È in tutti i sensi un western laico del '68.

Vuoi ricevere tutti i giorni la parola del giorno? Ricevi via email

Lascia un Commento

Se vuoi, facci sapere cosa ne pensi. Il tuo commento verrà letto dal moderatore del blog, che deciderà se pubblicarlo. Vogliamo che queste pagine siano piacevoli da leggere, ordinate e informative, e dunque pubblicheremo solo i commenti che contribuiscano in modo costruttivo alla discussione, con idee e critiche nuove e originali, senza ripetere argomentazioni e preoccupazioni che hanno già trovato voce in commenti precedenti. Prima di scrivere, è una buona idee leggere i nostri consigli di netiquette: seguirli rende più probabile che il tuo commento sia pubblicato.