Il film del giorno

Facebook Twitter Google+ Feed RSS

La guerra dei mondi

4 settembre 2015
Facebook Twitter Google+ Invia per e-mail

Il film di oggi è: La guerra dei mondi

Questa sera, su Rai4 ore 21:10Il Morandini consiglia:

La guerra dei mondi (2)War of the Worlds (2)USA 2005GENERE: Fantasc. DURATA: 116′ VISIONE CONSIGLIATA: RAG.CRITICA: 3 PUBBLICO: 5REGIA: Steven SpielbergATTORI: Tom Cruise, Dakota Fanning, Tim Robbins, Miranda Otto
C'era da diffidare del progetto di riportare sullo schermo (in 10 000 copie, 650 in Italia) il romanzo pessimista e profetico di SF (1898) di H.G. Wells. Per 1 ora abbondante è un potente film catastrofico di paura: suspense impeccabile; perfetto apparato di effetti speciali (la ILM di Lucas); crudo realismo di fondo con poche inverosimiglianze sopportabili; struttura narrativa di solida semplicità che poi diventa semplicistica. E momenti folgoranti: il treno in fiamme al passaggio a livello; i cadaveri galleggianti sul fiume visti dalla bambina; la massa disperata dei profughi alla presenza del ferry-boat. Fin dove gli alieni sono invisibili, emoziona e cattura: le immagini di un'America di profughi in cammino lo rendono attuale. Quando i “mostri” entrano in azione, il film scade, rasenta il ridicolo involontario, rivelando la sostanza regressiva dell'operazione. Girato in 72 giorni dopo 10 settimane di preparazione, il blockbuster non si sottrae a una domanda: 128 milioni di dollari per una storia di 2 + 1 personaggi in cui Ray Ferrier, operaio quarantenne, riconquista il rispetto per sé stesso come padre? Contribuiscono all'impresa due professionisti cari a Spielberg: lo sceneggiatore David Koepp e Janusz Kaminski (fotografia). Nel finale per pochi istanti appaiono, come suoceri di Ray, Anne Robinson e Gene Barry, interpreti del film (1953) di Haskin. Ha incassato 590 milioni di dollari (Cruise si è preso il 20% degli utili).
AUTORE LETTERARIO: Herbert George Wells

Vuoi ricevere tutti i giorni la parola del giorno? Ricevi via email

Lascia un Commento

Se vuoi, facci sapere cosa ne pensi. Il tuo commento verrà letto dal moderatore del blog, che deciderà se pubblicarlo. Vogliamo che queste pagine siano piacevoli da leggere, ordinate e informative, e dunque pubblicheremo solo i commenti che contribuiscano in modo costruttivo alla discussione, con idee e critiche nuove e originali, senza ripetere argomentazioni e preoccupazioni che hanno già trovato voce in commenti precedenti. Prima di scrivere, è una buona idee leggere i nostri consigli di netiquette: seguirli rende più probabile che il tuo commento sia pubblicato.