Il film del giorno

Facebook Twitter Google+ Feed RSS

12

15 settembre 2015
Facebook Twitter Google+ Invia per e-mail

Il film di oggi è: 12

Questa sera, su Rai5 ore 21:15Il Morandini consiglia: 

1212 razgnevannyh muzchinRuss. 2007GENERE: Dramm. DURATA: 159′ VISIONE CONSIGLIATA: TCRITICA: 3,5 PUBBLICO: 3REGIA: Nikita MichalkovATTORI: Nikita Michalkov, Sergej Makovetsky, Sergej Garmaš, Aleksej (Alexej) Petrenko, Valentin Gaft, Yuri Stojanov, Mickhail Efremov, Sergei Gazarov, Aleksandr Adabashyan, Viktor Verzhbitsky, Aleksej Gorbunov, Roman Madjanov
Esattamente 50 anni dopo, il russo N. Michalkov rifà La parola ai giurati, famoso film USA che fu l'esordio al cinema del 33enne S. Lumet. Un remake? Parzialmente. Scritto dal regista, anche produttore e interprete, con V. Moiseenko e A. Novototskij, ne ricalca lo schema processuale ma lo riempie con contenuti russi per raccontare la guerra in Cecenia, il percorso storico del postcomunismo sovietico, la deriva nazionalista con i suoi risvolti xenofobi e razzisti e le minacce reazionarie, l'ambiguo passaggio dall'autoritarismo alla democrazia parlamentare, il disincanto delle illusioni perdute. Dodici giurati si riuniscono a porte chiuse per giudicare un giovane ceceno accusato di aver ucciso il padre adottivo, ufficiale dell'esercito russo, ma uno dei giudici vota contro la condanna, il che innesta una catena di monologhi personali. Finale a sorpresa. Nella sua alternanza di toni drammatici e faceti come nella varietà dei personaggi e nel brio degli interpreti, il film funziona. Michalkov aveva già messo in scena in un teatro di Mosca la piéce di Reginald Rose che è all'origine del film di Lumet.

Vuoi ricevere tutti i giorni la parola del giorno? Ricevi via email

Lascia un Commento

Se vuoi, facci sapere cosa ne pensi. Il tuo commento verrà letto dal moderatore del blog, che deciderà se pubblicarlo. Vogliamo che queste pagine siano piacevoli da leggere, ordinate e informative, e dunque pubblicheremo solo i commenti che contribuiscano in modo costruttivo alla discussione, con idee e critiche nuove e originali, senza ripetere argomentazioni e preoccupazioni che hanno già trovato voce in commenti precedenti. Prima di scrivere, è una buona idee leggere i nostri consigli di netiquette: seguirli rende più probabile che il tuo commento sia pubblicato.