Il film del giorno

Facebook Twitter Google+ Feed RSS

L’altra verità

11 ottobre 2015
Facebook Twitter Google+ Invia per e-mail

Il film di oggi è: L'altra verità

Questa sera, su RaiStoria ore 21:50Il Morandini consiglia:
L'altra veritàRoute IrishGB-Fr.-It.-Belg.-Sp. 2010GENERE: Dramm. DURATA: 109′ VISIONE CONSIGLIATA: GCRITICA: 3 PUBBLICO: 2REGIA: Ken LoachATTORI: Mark Womack, Andrea Lowe, John Bishop, Trevor Williams, Stephen Lord
Liverpool, 2007. Sulla strada del titolo originale muore il contractor (mercenario) Frankie, ex militare di carriera, scatenando il dolore, l'ira e i sensi di colpa di Fergus, da sempre suo amico, che l'aveva convinto ad accettare l'ingaggio di 10 000 sterline al mese e andare in Iraq. Benché scritto dall'ex avvocato Paul Laverty, suo assiduo collaboratore, il 21° film di Loach risulta contraddittorio, un po' confuso, persino onirico, come se ci fosse troppa carne al fuoco: la denuncia antimilitaristica e il lavoro sporco dei mercenari ai quali una legge (valida dal 2003 al 2009) garantiva la totale impunità, il percorso psicologico di Fergus, deciso a scoprire la verità sulla morte dell'amico; la dimensione del film di vendetta; l'aspetto documentaristico che sfocia nel thriller d'azione, compresa la sequenza della tortura, definita nel gergo burocratico “tecnica avanzata di interrogatorio”. Date le premesse, la redenzione è impossibile e l'autopunizione inevitabile.

Vuoi ricevere tutti i giorni la parola del giorno? Ricevi via email

Lascia un Commento

Se vuoi, facci sapere cosa ne pensi. Il tuo commento verrà letto dal moderatore del blog, che deciderà se pubblicarlo. Vogliamo che queste pagine siano piacevoli da leggere, ordinate e informative, e dunque pubblicheremo solo i commenti che contribuiscano in modo costruttivo alla discussione, con idee e critiche nuove e originali, senza ripetere argomentazioni e preoccupazioni che hanno già trovato voce in commenti precedenti. Prima di scrivere, è una buona idee leggere i nostri consigli di netiquette: seguirli rende più probabile che il tuo commento sia pubblicato.