Il film del giorno

Facebook Twitter Google+ Feed RSS

Il figlio di Babbo Natale

25 dicembre 2015
Facebook Twitter Google+ Invia per e-mail

Il film di oggi è: Il figlio di Babbo Natale

Questa sera, su MTV ore 21:10, Il Morandini consiglia:
Il figlio di Babbo NataleArthur ChristmasGB-USA 2011GENERE: Anim. DURATA: 98′ FOTOGRAFIA: 3D VISIONE CONSIGLIATA: RAG.CRITICA: 3,5 PUBBLICO: 4REGIA: Sarah Smith
Per spiegare come Babbo Natale riesca a consegnare regali ai bambini di tutto il mondo nella stessa notte, l'esordiente Smith – che l'ha scritta con Peter Baynham – ha l'idea che si serva di una slitta-astronave creata dal suo primogenito Steve – manager efficiente, belloccio e atletico, già pronto a sostituire al più presto il padre sul “lavoro” – e soprattutto di un esercito di elfi come aiutanti. Ma un incidente provoca la mancata consegna di un pacco, destinato alla piccola Gwen che vive in Cornovaglia. Il figlio minore di Babbo Natale, il tenero e sensibile Arthur, da tutti considerato un inetto e per questo relegato a casa a rispondere alle letterine dei bambini, rimedierà all'errore. Frutto del team inglese della Aardman Animation, i “geni della plastilina” di Wallace & Gromit e delle Galline in fuga, insieme alla Sony Animation di Piovono polpette, è il miglior film di Natale del 2011 e forse anche degli ultimi anni: divertente, pieno di battute e situazioni spassose, con una galleria di personaggi riusciti (in testa Nonno Natale, irresistibile vecchiaccio) e con un buon 3D che, una volta tanto, arricchisce i disegni curati dall'ottimo Peter de Sève, disegnatore, tra gli altri, della saga L'era glaciale.

Vuoi ricevere tutti i giorni la parola del giorno? Ricevi via email

Lascia un Commento

Se vuoi, facci sapere cosa ne pensi. Il tuo commento verrà letto dal moderatore del blog, che deciderà se pubblicarlo. Vogliamo che queste pagine siano piacevoli da leggere, ordinate e informative, e dunque pubblicheremo solo i commenti che contribuiscano in modo costruttivo alla discussione, con idee e critiche nuove e originali, senza ripetere argomentazioni e preoccupazioni che hanno già trovato voce in commenti precedenti. Prima di scrivere, è una buona idee leggere i nostri consigli di netiquette: seguirli rende più probabile che il tuo commento sia pubblicato.