Il film del giorno

Facebook Twitter Google+ Feed RSS

21 grammi – Il peso dell’anima

7 gennaio 2016
Facebook Twitter Google+ Invia per e-mail

Il film di oggi è: 21 grammi - Il peso dell'anima

Questa sera, su Laeffe ore 21:05Il Morandini consiglia:

21 grammi - Il peso dell'anima21 GramsUSA 2003GENERE: Dramm. DURATA: 124′ VISIONE CONSIGLIATA: TCRITICA: 3 PUBBLICO: 3REGIA: Alejandro González IñárrituATTORI: Sean Penn, Naomi Watts, Danny Huston, Carly Nahon, Claire Pakis, Benicio Del Toro, Nick Nichols, Charlotte Gainsbourg, John Rubinstein, Eddie Marsan, Teresa Delgado
Un incidente stradale a New Mexico in cui Cristina Peck perde marito e due figlie fa incrociare la sua vita con quella di Jack Jordan, pregiudicato responsabile della tragedia, e quella di Paul Rivors, professore di matematica al quale viene trapiantato il cuore del defunto, coinvolgendola in una burrasca di amore, vendetta e redenzione. 21 grammi è – si dice – il peso che si perde quando si muore. Quanto pesano 21 grammi? Un po' come nell'esordio di Amores perros – che gli valse l'ingaggio a Hollywood – il 2° LM del messicano González Iñárritu ha una struttura narrativa coniugata al presente in cui s'innestano frammenti del passato e del futuro. Nella sceneggiatura di Guillermo Arriaga la tematica filosofico-religiosa è assai ambiziosa: una storia di agonia e rinascita imperniata sui rapporti tra destino e libero arbitrio. Provvidenza (cattolica) e caso, presenza e silenzio di Dio. Sebbene valga più del suo sceneggiatore, il regista ha la sua parte di responsabilità nella mescolanza di astuzia, banalità, facilità di Arriaga. “Tutto già detto, eppure tutto vibrante, forse troppo: Iñárritu regge lo sforzo ma gonfia le vene e rischia il collasso” (M. Causo). Coppa Volpi a Venezia per l'ottimo Penn, ma Del Toro e soprattutto la Watts sostengono il confronto.

Vuoi ricevere tutti i giorni la parola del giorno? Ricevi via email

Lascia un Commento

Se vuoi, facci sapere cosa ne pensi. Il tuo commento verrà letto dal moderatore del blog, che deciderà se pubblicarlo. Vogliamo che queste pagine siano piacevoli da leggere, ordinate e informative, e dunque pubblicheremo solo i commenti che contribuiscano in modo costruttivo alla discussione, con idee e critiche nuove e originali, senza ripetere argomentazioni e preoccupazioni che hanno già trovato voce in commenti precedenti. Prima di scrivere, è una buona idee leggere i nostri consigli di netiquette: seguirli rende più probabile che il tuo commento sia pubblicato.