Il film del giorno

Facebook Twitter Google+ Feed RSS

I ragazzi stanno bene

1 febbraio 2016
Facebook Twitter Google+ Invia per e-mail

Il film di oggi è: I ragazzi stanno bene

Questa sera, su La7d ore 21:10Il Morandini consiglia:
I ragazzi stanno beneThe Kids Are All RightUSA 2010GENERE: Comm. DURATA: 106′ VISIONE CONSIGLIATA: GCRITICA: 3,5 PUBBLICO: 3REGIA: Lisa CholodenkoATTORI: Julianne Moore, Annette Bening, Mark Ruffalo, Mia Wasikowska, Josh Hutcherson
Si brinda a una famiglia non convenzionale: due mamme, insieme da 20 anni, la bionda Nic, medico, e la rossa, lentigginosa Jules. Hanno partorito due figli, la 18enne Joni (in onore di Joni Mitchell) e il 15enne Laser. È una famiglia qualsiasi born in USA come quelle etero: genitori severi rompiscatole, figli annoiati ma obbedienti. I guai cominciano quando i figli vogliono conoscere il padre biologico, donatore di sperma: il 50enne Paul, che gestisce un ristorante biologico, single e dongiovanni. Scritto benissimo (con Stuart Blumberg) da Cholodenko alla 3ª regia, il merito principale della commedia è di dare per acquisito e normale il tema della famiglia di una coppia gay. Chi ha scritto che la normalità si riduce a banalità ha torto. Situato in una Los Angeles che non si vede, è un film in cui il mangiare e il bere (vino) sono importanti. L'attenzione è puntata sulla crisi sentimentale di una coppia alle prese con l'età che avanza e con una figlia colta che sta per andarsene a proseguire gli studi. In bilico tra riso e pianto, divertimento e tenerezza, è recitato da un quintetto di attori in gara di bravura, ricco di dialoghi insolitamente complessi, sfumature, dettagli precisi, pause significative che ripropone un vecchio e irrisolto problema: esiste una scrittura femminile? Distribuisce Lucky Red.

Vuoi ricevere tutti i giorni la parola del giorno? Ricevi via email

Lascia un Commento

Se vuoi, facci sapere cosa ne pensi. Il tuo commento verrà letto dal moderatore del blog, che deciderà se pubblicarlo. Vogliamo che queste pagine siano piacevoli da leggere, ordinate e informative, e dunque pubblicheremo solo i commenti che contribuiscano in modo costruttivo alla discussione, con idee e critiche nuove e originali, senza ripetere argomentazioni e preoccupazioni che hanno già trovato voce in commenti precedenti. Prima di scrivere, è una buona idee leggere i nostri consigli di netiquette: seguirli rende più probabile che il tuo commento sia pubblicato.