Il film del giorno

Facebook Twitter Google+ Feed RSS

The New World

11 maggio 2016
Facebook Twitter Google+ Invia per e-mail

Il film di oggi è: The New World

Questa sera, su Iris ore 21:00Il Morandini consiglia:

The New WorldThe New WorldUSA 2005GENERE: Avv. DURATA: 151′ VISIONE CONSIGLIATA: RAG.CRITICA: 4 PUBBLICO: 2REGIA: Terrence MalickATTORI: Colin Farrell, Christian Bale, Christopher Plummer, Q'Orianka Kilcher, August Schellenberg
Nel 1607 – tredici anni prima dell'arrivo a Plymouth del Mayflower con i Padri Pellegrini – tre caravelle inglesi approdano sulle coste della Virginia, alle foci del fiume Cickahominy. Comincia la storia della principessa Pocahontas (1595-1617) e dell'avventuriero ed esploratore John Smith (1580-1631). I personaggi sono storici, il film è un poema epico che scarta la loro trasformazione in romantica (e ipocrita) leggenda sulla riconciliazione delle razze. Il nome di Pocahontas non è mai pronunciato. Il preludio del wagneriano L'oro del Reno suggerisce l'imminenza di un disastro: se Pocahontas è un'ondina, i britanni sono gli gnomi in cerca dell'oro. Il mattino del nuovo mondo dura poco. È un poema in 3 tempi. All'idillio sognato del primo subentra la disillusione. Per i compatrioti di Smith, i veri barbari, l'incontro con l'Altro porta alla sua esclusione, preludio dello sterminio, anche se, romantico dallo sguardo lucido, Malick indica i parallelismi tra i due mondi: anche gli indigeni hanno regole e tabù. Invece di ascoltare il cuore, Smith prosegue il suo mestiere di esploratore, obbligando Pocahontas a rinnegare i suoi e accettare l'assimilazione. Si “risposa” con John Rolfe che, come lei, ha perduto tutto e parte per l'Inghilterra dove la foresta ha lasciato il posto a un parco geometrico all'italiana. È una esule in una gabbia dorata, “ma come un albero al quale hanno reciso i rami, continua a crescere verso la luce” (E. Elia). Malick ha sempre raccontato l'oltraggio che l'azione dell'uomo continua a fare alla natura. Fotografia: Emmanuel Lubezki. Scene: Jack Fisk. Musica: James Horner.

Vuoi ricevere tutti i giorni la parola del giorno? Ricevi via email

Lascia un Commento

Se vuoi, facci sapere cosa ne pensi. Il tuo commento verrà letto dal moderatore del blog, che deciderà se pubblicarlo. Vogliamo che queste pagine siano piacevoli da leggere, ordinate e informative, e dunque pubblicheremo solo i commenti che contribuiscano in modo costruttivo alla discussione, con idee e critiche nuove e originali, senza ripetere argomentazioni e preoccupazioni che hanno già trovato voce in commenti precedenti. Prima di scrivere, è una buona idee leggere i nostri consigli di netiquette: seguirli rende più probabile che il tuo commento sia pubblicato.