Il film del giorno

Facebook Twitter Google+ Feed RSS

Il matrimonio di Lorna

17 maggio 2016
Facebook Twitter Google+ Invia per e-mail

Il film di oggi è: Il matrimonio di Lorna

Questa sera, su Rai5 ore 21:15Il Morandini consiglia:

Il matrimonio di LornaLe silence de LornaBelg. 2008GENERE: Dramm. DURATA: 106′ VISIONE CONSIGLIATA: TCRITICA: 4 PUBBLICO: 3REGIA: Jean-Pierre Dardenne, Luc DardenneATTORI: Arta Dobroshi, Jérémie Renier, Fabrizio Rongione, Alban Ukaj, Olivier Gourmet, Morgan Marinne
Per ottenere la cittadinanza belga, l'albanese Lorna sposa l'eroinomane Claudy. Poi, eliminato il marito con una overdose, deve fare un altro matrimonio in bianco con mafioso clandestino russo, che versa una grossa cifra a tassista malavitoso italiano che gestisce il traffico delle nozze. A differenza dei loro film precedenti (girati in 16 mm), i fratelli Dardenne passano al 35 mm, ma non cambia il loro approccio con la realtà, duro, intransigente, in cui lasciano parlare i fatti – e il denaro – per denunciare lo stato attuale delle cose. Lorna – la straordinaria A. Dobroshi – compie un itinerario di disillusione alla fine del quale non è più la stessa. Si separa da quattro uomini per custodire il loro ricordo nella pancia. La questione del buono e del cattivo si interseca con quella del vero e del falso. C'è un'ironia crudele nel finale: il bambino che Lorna si inventa è preso per vero e alla fine lei stessa ci crede. Poi si riscatta e il racconto si apre finalmente alla speranza. “Nei nostri film siamo più ottimisti che nella realtà” (J.-P. Dardenne). Premio a Cannes 2008 per la sceneggiatura.

Vuoi ricevere tutti i giorni la parola del giorno? Ricevi via email

Lascia un Commento

Se vuoi, facci sapere cosa ne pensi. Il tuo commento verrà letto dal moderatore del blog, che deciderà se pubblicarlo. Vogliamo che queste pagine siano piacevoli da leggere, ordinate e informative, e dunque pubblicheremo solo i commenti che contribuiscano in modo costruttivo alla discussione, con idee e critiche nuove e originali, senza ripetere argomentazioni e preoccupazioni che hanno già trovato voce in commenti precedenti. Prima di scrivere, è una buona idee leggere i nostri consigli di netiquette: seguirli rende più probabile che il tuo commento sia pubblicato.