Il film del giorno

Facebook Twitter Google+ Feed RSS

Marnie

28 giugno 2016
Facebook Twitter Google+ Invia per e-mail

Il film di oggi è: Marnie

Questa sera, su Iris ore 21:00Il Morandini consiglia:

MarnieMarnieUSA 1964GENERE: Thrill. DURATA: 129′ VISIONE CONSIGLIATA: TCRITICA: 3 PUBBLICO: 3REGIA: Alfred HitchcockATTORI: Tippi Hedren, Sean Connery, Diane Baker, Martin Gabel, Louise Latham, Alan Napier
Pur sapendo che è cleptomane e bugiarda, Mark Rutland, industriale e vedovo, costringe con il ricatto la bella e intelligente Marnie, sua dipendente, a sposarlo. Scoperto che è anche frigida, la trascina a Baltimora in casa della madre dove viene alla luce l'origine della sua nevrosi. Forse il film più psicanalitico di Hitchcock, e uno dei più incompresi e sottovalutati, uno dei suoi pochi insuccessi di pubblico. Divise anche la critica: i più lo considerano poco riuscito, nonostante la sua inquietante intensità (vicina a quella di Vertigo), i meno lo tengono per un capolavoro per il modo con cui in questa perversa storia d'amore si alternano fiamme romantiche, misteri contorti della psiche, sospetti polizieschi. Memorabile interpretazione della Hedren (1935), mentre quella di Connery (1930) soffre dell'irrisolta duplicità con cui è scritto il personaggio: il suo atteggiamento protettivo (anche per autocensura) prevale troppo sul feticismo sadico. Da un romanzo di Winston Graham, sceneggiato da Jay Presson Allen. Ultimo lavoro di Hitchcock con 3 suoi assidui collaboratori: l'operatore Robert Burks, il montatore George Tomasini, morti entrambi poco dopo le riprese, e il musicista Bernard Herrmann.
AUTORE LETTERARIO: Winston Graham

Vuoi ricevere tutti i giorni la parola del giorno? Ricevi via email

Lascia un Commento

Se vuoi, facci sapere cosa ne pensi. Il tuo commento verrà letto dal moderatore del blog, che deciderà se pubblicarlo. Vogliamo che queste pagine siano piacevoli da leggere, ordinate e informative, e dunque pubblicheremo solo i commenti che contribuiscano in modo costruttivo alla discussione, con idee e critiche nuove e originali, senza ripetere argomentazioni e preoccupazioni che hanno già trovato voce in commenti precedenti. Prima di scrivere, è una buona idee leggere i nostri consigli di netiquette: seguirli rende più probabile che il tuo commento sia pubblicato.