Il film del giorno

Facebook Twitter Google+ Feed RSS

Schindler’s List / Rosenstrasse

27 gennaio 2017
Facebook Twitter Google+ Invia per e-mail

Il film di oggi è: Schindler's List / Rosenstrasse

Questa sera, su Iris ore 21:00Il Morandini consiglia: 

Schindler's ListSchindler's ListUSA 1993GENERE: Dramm. DURATA: 195′ FOTOGRAFIA: BN/Col. VISIONE CONSIGLIATA: GCRITICA: 4 PUBBLICO: 5REGIA: Steven SpielbergATTORI: Liam Neeson, Ben Kingsley, Ralph Fiennes, Caroline Goodall, Jonathan Sagall, Embeth Davidtz, Malgoscha Gebel, Beatrice Macola
Dal libro dell'australiano Thomas Keneally La lista. L'industriale tedesco Oskar Schindler, in affari coi nazisti, usa gli ebrei come forza-lavoro a buon mercato. Gradatamente, pur continuando a sfruttare i suoi intrallazzi, diventa il loro salvatore, strappando più di 1100 persone dalla camera a gas. È il film più ambizioso di S. Spielberg e il migliore: prodigo di emozioni forti, coinvolgente, ricco di tensione, sapiente nei passaggi dal documento al romanzesco, dai momenti epici a quelli psicologici. La partenza finale di Schindler è l'unica vera caduta del film, un cedimento alla drammaturgia hollywoodiana, alla sua retorica sentimentale. L. Neeson rende con grande efficacia le contraddizioni del personaggio. L'inglese R. Fiennes interpreta il paranoico comandante del campo Plaszow come l'avrebbe fatto Marlon Brando 40 anni fa. Memorabile B. Kingsley nella parte dell'ebreo polacco, contabile, suggeritore e un po' eminenza grigia di Schindler. 7 Oscar: film, regia, fotografia di Janusz Kaminski (in bianconero, tranne prologo ed epilogo), musica di John Williams, montaggio, scenografia e sceneggiatura. Quel rosso del cappottino della bambina che cerca di sfuggire al rastrellamento è una piccola invenzione poetica, un esempio del modo con cui gli effetti speciali possono diventare creativi.
AUTORE LETTERARIO: Thomas Keneally

Questa sera, su RaiMovie ore 21:20Il Morandini consiglia: 

RosenstrasseRosenstrasseGerm.-Fr.-Ol. 2003GENERE: Dramm. DURATA: 136′ VISIONE CONSIGLIATA: RAG.CRITICA: 3 PUBBLICO: 3REGIA: Margarethe von TrottaATTORI: Katja Riemann, Maria Schrader, Jürgen Vogel, Martin Feifel, Jutta Lampe, Doris Schade, Fedja Van Huêt
Berlino, 1943: un centinaio di donne tedesche “ariane” si raccolgono in Rosenstrasse, vicino ad Alexanderplatz, per reclamare la liberazione dei loro mariti ebrei arrestati e, dopo spossanti trattative con le autorità naziste, la ottengono. Fatto storico ignorato nei libri di storia. Scritto con Pamela Katz dalla regista, da sempre impegnata in un cinema al femminile con vicende rappresentative di eventi storico-politici, è un film che ha al suo attivo tre virtù principali: un'accurata e attendibile ricostruzione ambientale; una compagnia di attori che danno l'impressione di credere in quello che fanno; non pochi momenti di alta intensità emotiva in cui i sentimenti privati si caricano e si rifrangono in significati di memoria storica. Costruito con una serie di flashback che partono da un presente situato sessant'anni dopo a New York. Fotografia in Cinemascope (Franz Rath), desaturata nelle scene del 1943. Costo: 6, 5 milioni di euro, 54 giorni di riprese. Interessante uso del suono. Premio San Fedele 2004.

Vuoi ricevere tutti i giorni la parola del giorno? Ricevi via email

Lascia un Commento

Se vuoi, facci sapere cosa ne pensi. Il tuo commento verrà letto dal moderatore del blog, che deciderà se pubblicarlo. Vogliamo che queste pagine siano piacevoli da leggere, ordinate e informative, e dunque pubblicheremo solo i commenti che contribuiscano in modo costruttivo alla discussione, con idee e critiche nuove e originali, senza ripetere argomentazioni e preoccupazioni che hanno già trovato voce in commenti precedenti. Prima di scrivere, è una buona idee leggere i nostri consigli di netiquette: seguirli rende più probabile che il tuo commento sia pubblicato.