Il film del giorno

Facebook Twitter Google+ Feed RSS

The Departed – Il bene e il male

6 febbraio 2017
Facebook Twitter Google+ Invia per e-mail

Il film di oggi è: The Departed – Il bene e il male

Questa sera, su Italia 1 ore 21:10Il Morandini consiglia:

The Departed – Il bene e il maleThe DepartedUSA 2006GENERE: Dramm. DURATA: 154′ VISIONE CONSIGLIATA: GCRITICA: 5 PUBBLICO: 4REGIA: Martin ScorseseATTORI: Leonardo DiCaprio, Matt Damon, Jack Nicholson, Mark Wahlberg, Martin Sheen, Ray Winstone, Vera Farmiga, Alec Baldwin, Anthony Anderson
Scorsesiana a 18 carati, la sceneggiatura di William Monahan, nato e cresciuto a Boston, prende da Infernal Affairs (Hong Kong, 2002) i dispositivi narrativi, ma li trasforma radicalmente. A Boston un quartiere irlandese del Sud è teatro di guerra tra la malavita organizzata che fa capo a Frank Costello, e Sullivan, infiltrato da Costello nella polizia, dove fa carriera. The Departed sta per dipartiti, defunti, cari estinti. Tutti o quasi i personaggi sono cattolici e peccatori, muoiono di morte violenta. Il sottotitolo italiano è traditore, incongruo per il film più cupo, pessimista, forse più disperato di Scorsese. È un thriller poliziesco di ritmo veloce in cui la contiguità tra sistema criminale e sistema sociopolitico è raccontata come una continuità. L’uno si rispecchia nell’altro come i due giovani protagonisti. Hell Street è il luogo principale dell’azione: l’inferno della strada è la strada per l’inferno. Il male trionfa in un mondo dove il bene è un’ombra più che un’opzione. Musica: Howard Shore. Oscar a film, regia, sceneggiatura, montaggio.

Vuoi riceverla via email? Ricevi via email

Lascia un Commento

Se vuoi, facci sapere cosa ne pensi. Il tuo commento verrà letto dal moderatore del blog, che deciderà se pubblicarlo. Vogliamo che queste pagine siano piacevoli da leggere, ordinate e informative, e dunque pubblicheremo solo i commenti che contribuiscano in modo costruttivo alla discussione, con idee e critiche nuove e originali, senza ripetere argomentazioni e preoccupazioni che hanno già trovato voce in commenti precedenti. Prima di scrivere, è una buona idee leggere i nostri consigli di netiquette: seguirli rende più probabile che il tuo commento sia pubblicato.