Il film del giorno

Facebook Twitter Google+ Feed RSS

Robin Hood

1 marzo 2017
Facebook Twitter Google+ Invia per e-mail

Il film di oggi è: Robin Hood

Questa sera, su Rete 4 ore 21:15Il Morandini consiglia:   

Robin Hood (4)Robin Hood (4)USA-GB 2010GENERE: Avv. DURATA: 140′ VISIONE CONSIGLIATA: GCRITICA: 3 PUBBLICO: 4REGIA: Ridley ScottATTORI: Russell Crowe, Cate Blanchett, Max von Sydow, William Hurt, Mark Strong, Danny Huston
Scott e il suo sceneggiatore B. Helgeland (Oscar per L.A. Confidential) raccontano come è nata la leggenda di Robin Longstride (= passolungo), che solo dopo più di 2 ore diventa quel che i francesi chiamano Robin des Bois (in francese = dei boschi), divenuto per molti araldo della democrazia. Non solo Helgeland gli affibbia una rimozione freudiana (da bambino fu presente all'uccisione del padre), ma fa morire da prode re Riccardo Cuor di Leone in Francia. Scott fa sbarcare l'esercito francese in Inghilterra come se fosse quello degli angloamericani in Normandia nel '44 e poi la soldataglia francese si comporta come le SS naziste. L'assillo con cui i due cercano di far entrare la Storia nello spettacolo avventuroso suscita tenerezza o irritazione, a seconda dei gusti. È un film violento, ma non sanguinolento (per evitare i divieti ai minori sul mercato USA). Non pochi i meriti di un film costoso, nobile e complesso: la galleria dei personaggi, la direzione degli attori con il malinconico neozelandese Crowe un po' fuori parte per età, ma su tutti emerge l'australiana Blanchett. Passati i 70 anni, Scott non ha saputo resistere a un suo tipico eccesso: l'accumulazione.

Vuoi ricevere tutti i giorni la parola del giorno? Ricevi via email

Lascia un Commento

Se vuoi, facci sapere cosa ne pensi. Il tuo commento verrà letto dal moderatore del blog, che deciderà se pubblicarlo. Vogliamo che queste pagine siano piacevoli da leggere, ordinate e informative, e dunque pubblicheremo solo i commenti che contribuiscano in modo costruttivo alla discussione, con idee e critiche nuove e originali, senza ripetere argomentazioni e preoccupazioni che hanno già trovato voce in commenti precedenti. Prima di scrivere, è una buona idee leggere i nostri consigli di netiquette: seguirli rende più probabile che il tuo commento sia pubblicato.