Il film del giorno

Facebook Twitter Google+ Feed RSS

Hellboy

5 marzo 2017
Facebook Twitter Google+ Invia per e-mail

Il film di oggi è: Hellboy

Questa sera, su Nove ore 21:30Il Morandini consiglia:      

HellboyHellboyUSA 2004GENERE: Thrill. DURATA: 122′ VISIONE CONSIGLIATA: GCRITICA: 3 PUBBLICO: 4REGIA: Guillermo Del ToroATTORI: Ron Perlman, Selma Blair, John Hurt, Jeffrey Tambor, Karel Roden, Rupert Evans, Brian Steele, Doug Jones
“Sans l’enfer point d’illusions” scrive l’esule rumeno Emile Cioran in una lettera del 1970. Un manicheismo ironico preso alla lettera è alla fonte dei racconti a fumetti Hellboy-Seed of Destruction (1994) di Mike Mignola, editi dalla Dark Horse Comics, da cui Del Toro, sceneggiatore-regista messicano trapiantato a Hollywood, ha cavato questo strepitoso thriller fantastico d’azione. In un prologo, situato verso la fine della 2ª guerra mondiale, il malefico redivivo Grigori Rasputin cerca, con l’aiuto di Hitler, di portare l’inferno sulla Terra per scatenare Armageddon, l’apocalittico sterminio dell’umanità. L’impresa non gli riesce: entra soltanto un mostriciattolo cornuto, chiamato Hellboy, che, allevato come un figlio dal prof. Broom, esperto USA in fenomeni paranormali, si è trasformato 60 anni dopo in un invincibile combattente per il Bene. Con un intelligente anfibio telepatico e una mesta ragazza dai poteri pirotecnici, è lui che forma la prima linea di difesa contro gli infernali emissari di Rasputin. Con il ricorso a effetti speciali di ogni genere (circa 900) e grazie al contributo importante dei tecnici (costumi: Wendy Partridge; scene: Stephen Scott; fotografia: Guillermo Navarro), questo fantasy ha più di un pregio: la spiritosa galleria di mostri buoni o demoniaci; l’umorismo grottesco, esplicito o suggerito, con cui Mignola/Del Toro svelano l’impudente miscela di storia, mitologia, teologia e occultismo; i momenti suggestivi dell’apparato scenografico, in parte ispirati all’architettura di Praga dove il film è stato girato in interni. Le musiche originali sono dell’italoamericano Marco Beltrami, allievo di Luigi Nono.
AUTORE LETTERARIO: Mike Mignola

Vuoi riceverla via email? Ricevi via email

Lascia un Commento

Se vuoi, facci sapere cosa ne pensi. Il tuo commento verrà letto dal moderatore del blog, che deciderà se pubblicarlo. Vogliamo che queste pagine siano piacevoli da leggere, ordinate e informative, e dunque pubblicheremo solo i commenti che contribuiscano in modo costruttivo alla discussione, con idee e critiche nuove e originali, senza ripetere argomentazioni e preoccupazioni che hanno già trovato voce in commenti precedenti. Prima di scrivere, è una buona idee leggere i nostri consigli di netiquette: seguirli rende più probabile che il tuo commento sia pubblicato.