Il film del giorno

Facebook Twitter Google+ Feed RSS

La regola del silenzio

20 marzo 2017
Facebook Twitter Google+ Invia per e-mail

Il film di oggi è: La regola del silenzio

Questa sera, su Rai3 ore 21:15Il Morandini consiglia:      
La regola del silenzioThe Company You KeepUSA 2012GENERE: Thrill. DURATA: 125′ VISIONE CONSIGLIATA: TCRITICA: 3,5 PUBBLICO: 3REGIA: Robert RedfordATTORI: Robert Redford, Julie Christie, Shia LaBoeuf, Susan Sarandon, Sam Elliott, Nick Nolte, Stanley Tucci, Richard Jenkins, Anna Kendrick
Avvocato di Albany, vedovo, una figlia di 11 anni, ex militante del gruppo radicale di sinistra Weather Underground, Jim Grant è ricercato dall'FBI per rapina in banca e omicidio. Ha saputo nascondersi e vivere normalmente per 30 anni. Ben Shepard, giovane reporter, scopre e svela la sua identità, costringendolo a una corsa contro il tempo per rintracciare l'unica persona in grado di scagionarlo dalla ingiusta accusa. Scritta da Lem Dobbs, da un romanzo di Neil Gordon, è la 9ª regia di Redford. È Sharon Solarz che rievoca le azioni dei clandestini Weather alla fine degli anni '60: colpivano stazioni di polizia, basi dell'esercito, uffici del Pentagono con ordigni destinati a non fare vittime. La arrestano per l'omicidio di una guardia e a lei il rampante cronista Shepard domanda “Rifaresti quello che hai fatto?”. E lei, che non ha ucciso nessuno, risponde: “Sì, lo rifarei”. Sceneggiatura sapiente che sa fare aspettare, dialoghi di sarcasmo tagliente, un cast superlativo di attori, è un thriller politico di vecchia maniera sulla scia di registi scafati (Pakula, Penn, Pollock), uno dei migliori, più maturi e socialmente impegnati di Redford attore/regista. Briosa colonna musicale. Almeno 2 scene d'inseguimento trascinanti. Distribuisce 01.
AUTORE LETTERARIO: Neil Gordon

Vuoi ricevere tutti i giorni la parola del giorno? Ricevi via email

Lascia un Commento

Se vuoi, facci sapere cosa ne pensi. Il tuo commento verrà letto dal moderatore del blog, che deciderà se pubblicarlo. Vogliamo che queste pagine siano piacevoli da leggere, ordinate e informative, e dunque pubblicheremo solo i commenti che contribuiscano in modo costruttivo alla discussione, con idee e critiche nuove e originali, senza ripetere argomentazioni e preoccupazioni che hanno già trovato voce in commenti precedenti. Prima di scrivere, è una buona idee leggere i nostri consigli di netiquette: seguirli rende più probabile che il tuo commento sia pubblicato.