Il film del giorno

Facebook Twitter Google+ Feed RSS

The Lone Ranger

10 maggio 2017
Facebook Twitter Google+ Invia per e-mail

Il film di oggi è: The Lone Ranger

Questa sera, su Rai2 ore 21:20Il Morandini consiglia:     
The Lone RangerThe Lone RangerUSA 2013GENERE: West. DURATA: 149′ VISIONE CONSIGLIATA: TCRITICA: 3 PUBBLICO: 3REGIA: Gore VerbinskiATTORI: Johnny Depp, Armie Hammer, William Fichtner, Tom Wilkinson, Ruth Wilson, Helena Bonham Carter, Barry Pepper
Lone Ranger (conosciuto in Italia come il Cavaliere Solitario) nasce nel 1933 in un programma radiofonico, poi diventa protagonista dei fumetti di Charles Flanders e infine, dal '49, di una serie TV. Sotto la supervisione del magnate Latham Cole, giunge nel paese texano di Colby il cantiere della Transcontinental Railroad, ferrovia che collegherà le due coste americane. Su un treno viaggiano 3 personaggi: il novello procuratore idealista John Reid che sta tornando dal fratello, irreprensibile capo dei Texas Ranger, sposato con Rebecca, da John sempre amata; il pericoloso e spietato fuorilegge Butch Cavendish, che deve essere processato a Colby; e Tonto, eccentrico pellerossa, che col malvivente ha un affare in sospeso. Butch riesce a fuggire e John si unisce al fratello e ai ranger per inseguirlo, ma il gruppo è attirato in un'imboscata. John si salva grazie all'intervento di Tonto, si mette la maschera e cerca giustizia. Rocambolesco scontro finale sulle note dell'ouverture del “Guglielmo Tell” di Rossini, che nella serie TV apriva ogni puntata. Verbinski esporta nel contesto del selvaggio West gli ingredienti che gli erano valsi il successo dei vari Pirati dei Caraibi, a partire da Depp, che un po' rifà Jack Sparrow. Ma al di là del puro divertissement dell'azione, è un western con più spessore di quanto sembri. Le leggi, per quanto giuste, possono essere (e sono) facili strumenti nelle mani dei potenti. Ed è proprio dal giogo del potere, simboleggiato nel film da una serie di orologi da taschino, che si libera alla fine il Ranger.

Vuoi ricevere tutti i giorni la parola del giorno? Ricevi via email

Lascia un Commento

Se vuoi, facci sapere cosa ne pensi. Il tuo commento verrà letto dal moderatore del blog, che deciderà se pubblicarlo. Vogliamo che queste pagine siano piacevoli da leggere, ordinate e informative, e dunque pubblicheremo solo i commenti che contribuiscano in modo costruttivo alla discussione, con idee e critiche nuove e originali, senza ripetere argomentazioni e preoccupazioni che hanno già trovato voce in commenti precedenti. Prima di scrivere, è una buona idee leggere i nostri consigli di netiquette: seguirli rende più probabile che il tuo commento sia pubblicato.