Il film del giorno

Facebook Twitter Google+ Feed RSS

Millennium – Uomini che odiano le donne

22 giugno 2017
Facebook Twitter Google+ Invia per e-mail

Il film di oggi è: Millennium - Uomini che odiano le donne

Questa sera, su La7 ore 21:10Il Morandini consiglia:  
Millennium - Uomini che odiano le donneThe Girl with the Dragon TattooUSA-Sve.-GB-Germ. 2011GENERE: Thrill. DURATA: 158′ VISIONE CONSIGLIATA: GCRITICA: 2,5 PUBBLICO: 3REGIA: David FincherATTORI: Daniel Craig, Rooney Mara, Christopher Plummer, Stellan Skarsgård, Robin Wright (Robin Wright Penn)
Giornalista impegnato, condannato ingiustamente per diffamazione e sospeso dal lavoro, Mikael Blomkvist si lascia convincere da Henrik Vanger, potentissimo industriale svedese, a cercare la verità sulla scomparsa, 40 anni prima, della nipote prediletta Harriet. Mikael scoperchia così botti di marciume in una famiglia dove tutti si odiano e le perversioni regnano sovrane, ma incontra Lisbeth Salander, hacker dark che nasconde dietro una scorza durissima un passato (e un presente) di abusi e violenze. La vicenda di questo 1° capitolo della trilogia di Stieg Larsson è arcinota e lo staff di N. A. Oplev ne aveva già dato, nel 2009, una versione fedele e soddisfacente per molti. Gli americani hanno fatto un remake meno nordico e forse più chiaro in alcuni passaggi, ma certamente meno politico e più thriller. Per chi non avesse visto l'altro, può anche andare bene, come cinema di evasione. Ma per chi invece ha goduto fino in fondo i 3 episodi precedenti (in particolare il 1°), il confronto è inevitabile ed è tutto a svantaggio di questo, soprattutto perché Fincher non ha Noomi Rapace: mai personaggio di un libro fu reso con tanta perfezione. Sui titoli di testa, un'emozionante fusione fra musica e immagini, sulle note di “Immigrant Song” dei Led Zeppelin arrangiata da Trent Reznor e Atticus Ross, con la voce di Karen O.
AUTORE LETTERARIO: Stieg Larsson

Vuoi ricevere tutti i giorni la parola del giorno? Ricevi via email

Lascia un Commento

Se vuoi, facci sapere cosa ne pensi. Il tuo commento verrà letto dal moderatore del blog, che deciderà se pubblicarlo. Vogliamo che queste pagine siano piacevoli da leggere, ordinate e informative, e dunque pubblicheremo solo i commenti che contribuiscano in modo costruttivo alla discussione, con idee e critiche nuove e originali, senza ripetere argomentazioni e preoccupazioni che hanno già trovato voce in commenti precedenti. Prima di scrivere, è una buona idee leggere i nostri consigli di netiquette: seguirli rende più probabile che il tuo commento sia pubblicato.