Il film del giorno

Facebook Twitter Google+ Feed RSS

L’alba del pianeta delle scimmie

4 luglio 2017
Facebook Twitter Google+ Invia per e-mail

Il film di oggi è: L'alba del pianeta delle scimmie

Questa sera, su Italia 1 ore 21:15Il Morandini consiglia: 
L'alba del pianeta delle scimmieRise of Planet of the ApesUSA 2011GENERE: Fantapol. DURATA: 105′ VISIONE CONSIGLIATA: RAG.CRITICA: 3 PUBBLICO: 3REGIA: Rupert WyattATTORI: James Franco, Freida Pinto, Andy Serkis, John Lithgow, Brian Cox, Tom Felton
È il prequel di Il pianeta delle scimmie (1968), tratto dal 1°, e migliore, dei 5 film ispirati al romanzo (1965) di Pierre Boulle, esorcismo premonitore sulla fine della civiltà umana. Uno dei genetisti che studiano una cura per l'Alzheimer alleva, per evitarne la soppressione, Caesar, cucciolo di uno scimpanzé femmina su cui era stato sperimentato un virus provvisorio. Caesar dimostra un'intelligenza emotiva eccezionale, ma anche una natura aggressiva che costringe il suo “padre” umano a portarlo in uno zoo per primati. Impersonato da un ottimo Serkis, Caesar diventa il capo delle scimmie: le istruisce e le incita alla rivolta. È il trionfo della tecnologia motion capture, quella di Avatar. In questa spettacolare sagra fantastica di effetti digitali il modo con cui il britannico Wyatt filma San Francisco contribuisce alla riuscita. Basta la sequenza del blocco stradale sul Golden Gate a dire la sua valentia nel cinema d'azione. Rimane la dimensione metaforica che riesce a (con)fondere il tema dell'incontrollato potere della genetica con quello della rivolta razziale per rappresentare un mondo sull'orlo di una possibile autodistruzione. Le scimmie hanno un'etica che gli umani hanno rinnegato e perduto.
AUTORE LETTERARIO: Pierre Boulle

Vuoi ricevere tutti i giorni la parola del giorno? Ricevi via email

Lascia un Commento

Se vuoi, facci sapere cosa ne pensi. Il tuo commento verrà letto dal moderatore del blog, che deciderà se pubblicarlo. Vogliamo che queste pagine siano piacevoli da leggere, ordinate e informative, e dunque pubblicheremo solo i commenti che contribuiscano in modo costruttivo alla discussione, con idee e critiche nuove e originali, senza ripetere argomentazioni e preoccupazioni che hanno già trovato voce in commenti precedenti. Prima di scrivere, è una buona idee leggere i nostri consigli di netiquette: seguirli rende più probabile che il tuo commento sia pubblicato.