Il film del giorno

Facebook Twitter Google+ Feed RSS

Youth – La giovinezza

14 luglio 2017
Facebook Twitter Google+ Invia per e-mail

Il film di oggi è: Youth - La giovinezza

Questa sera, su Canale 5 ore 21:10Il Morandini consiglia: 
Youth - La giovinezzaIt.-Fr.-Svizz.-GB 2015GENERE: Dramm. DURATA: 118′ VISIONE CONSIGLIATA: TCRITICA: 4 PUBBLICO: 4REGIA: Paolo SorrentinoATTORI: Michael Caine, Harvey Keitel, Rachel Weisz, Paul Dano, Jane Fonda, Robert Seethaler
Allo Schatzalp Hotel, l'ex sanatorio incastonato tra le Alpi svizzere di La montagna incantata di Thomas Mann, ora spa (chi si ricorda il significato del termine? salus per aquam... concetto molto chiaro) di superlusso, soggiornano – come in un temporaneo limbo – gli 80enni Fred, grande direttore d'orchestra e compositore, e il suo amico di una vita e consuocero Mick, famoso e prolifico regista hollywoodiano. Il 1° si trincera in un'apatica indolenza e rifiuta l'invito a dirigere un concerto per i reali d'Inghilterra; il 2° si nasconde dietro l'attivismo e lavora febbrilmente alla sceneggiatura di un ultimo film-testamento. Tutt'intorno una girandola di personaggi eccentrici e di piccole storie (sublime e autoriferita la cinica vecchia diva della Fonda). L'8° film del 45enne Sorrentino, dal titolo solo apparentemente antifrastico, si impernia sull'interrogativo: è ancora vita la vecchiaia o è preferibile anticipare la morte? La risposta sembra essere che può diventare una nuova giovinezza per chi ha coltivato affetti profondi. Lo svolgimento di questo potente nucleo tematico-narrativo è reso brioso dagli ironici e sagaci dialoghi dei due protagonisti, coinvolgente dal rapporto di Fred con la figlia e dalla progressiva scoperta del rapporto di Fred con la moglie e infine emozionante dalla raffinata eleganza figurativa (straordinaria fotografia del sempre più bravo Luca Bigazzi). L'eccesso di simbolismi, di cui qualcuno accusa il film, è un peccato veniale.

Vuoi ricevere tutti i giorni la parola del giorno? Ricevi via email

Lascia un Commento

Se vuoi, facci sapere cosa ne pensi. Il tuo commento verrà letto dal moderatore del blog, che deciderà se pubblicarlo. Vogliamo che queste pagine siano piacevoli da leggere, ordinate e informative, e dunque pubblicheremo solo i commenti che contribuiscano in modo costruttivo alla discussione, con idee e critiche nuove e originali, senza ripetere argomentazioni e preoccupazioni che hanno già trovato voce in commenti precedenti. Prima di scrivere, è una buona idee leggere i nostri consigli di netiquette: seguirli rende più probabile che il tuo commento sia pubblicato.