Il film del giorno

Facebook Twitter Google+ Feed RSS

Munich

26 febbraio 2018
Facebook Twitter Google+ Invia per e-mail

Il film di oggi è: Munich

Questa sera, su La7 ore 21:10Il Morandini consiglia:

MunichMunichUSA 2005GENERE: Dramm. DURATA: 164′ VISIONE CONSIGLIATA: TCRITICA: 3 PUBBLICO: 3REGIA: Steven SpielbergATTORI: Eric Bana, Daniel Craig, Geoffrey Rush, Mathieu Kassovitz, Hanns Zischler, Michael Lonsdale, Lynn Cohen, Ciarán Hinds, Valeria Bruni Tedeschi
Resoconto romanzato di una vendetta di Stato, ispirato al libro Vendetta (1984) dell'ungherese naturalizzato canadese George Jonas, sceneggiato da Eric Roth e Tony Kushner. Dopo l'incursione del 5/9/1972 di un commando di feddayn nel quartiere degli atleti israeliani alle Olimpiadi di Monaco (muoiono i 9 sequestrati e 5 degli otto sequestratori), il governo di Golda Meir ordina l'operazione segreta “Ira di Dio”: undici palestinesi – ideatori o complici del blitz, secondo i servizi segreti – devono essere uccisi, uno dopo l'altro, in giro per l'Europa. Avner (Bana), già guardia del corpo di Golda Meir e i suoi 4 eterogenei compagni hanno carta bianca e forti finanziamenti, ma non copertura ufficiale. Lentamente i dubbi – non sul fine, ma sui mezzi – minano la loro sicurezza. Parzialmente riuscito, pone molte domande senza risposta: il fine giustifica i mezzi? qual è la linea di separazione tra giustizia e vendetta? è lecito assimilare una civiltà all'esistenza di uno Stato? perché non catturare i responsabili del blitz per processarli come avvenne con Eichmann? chi accertò, e in che modo, la responsabilità degli 11 palestinesi da eliminare? Gravi omissioni: i bombardamenti dell'aviazione israeliana dopo il 5 settembre 1972 sui campi dei profughi palestinesi nel Libano. Film scomodo e problematico, molto ebreo proprio perché pone molte domande. Spielberg e i suoi non nascondono il loro disagio.
AUTORE LETTERARIO: George Jonas

Vuoi ricevere tutti i giorni la parola del giorno? Ricevi via email

Lascia un Commento

Se vuoi, facci sapere cosa ne pensi. Il tuo commento verrà letto dal moderatore del blog, che deciderà se pubblicarlo. Vogliamo che queste pagine siano piacevoli da leggere, ordinate e informative, e dunque pubblicheremo solo i commenti che contribuiscano in modo costruttivo alla discussione, con idee e critiche nuove e originali, senza ripetere argomentazioni e preoccupazioni che hanno già trovato voce in commenti precedenti. Prima di scrivere, è una buona idee leggere i nostri consigli di netiquette: seguirli rende più probabile che il tuo commento sia pubblicato.