Il film del giorno

Facebook Twitter Google+ Feed RSS

Zodiac

15 aprile 2018
Facebook Twitter Google+ Invia per e-mail

Il film di oggi è: Zodiac

Questa sera, su Paramount Channel ore 21:10Il Morandini consiglia:

ZodiacZodiacUSA 2007GENERE: Poliz. DURATA: 158′ VISIONE CONSIGLIATA: GCRITICA: 3 PUBBLICO: 3REGIA: David FincherATTORI: Mark Ruffalo, Jake Gyllenhaal, Robert Downey Jr., Chloë Sevigny, Anthony Edwards, John Carroll Lynch, Brian Cox, Elias Koteas, Dermot Mulroney, Philip Baker Hall
Zodiac – ovvero il cerchio dei segni, riferito al cielo e al sole – è lo pseudonimo con cui si firmò, nella sua prima lettera in codice inviata ai tre quotidiani di San Francisco, colui che diventò, come aveva annunciato, il primo assassino periodico degli USA o che, come tale, fu considerato. Agì dal 1968 al 1974 e non fu mai identificato. Arthur Leigh “Lee” Allen, il principale indiziato, morì nel 1992. Scritto da James Vanderbilt col regista e in parte basato su un libro di memorie di Robert Graysmith, che sul serial killer indagò in forma privata, Zodiac è una detective story che del genere mantiene puntigliosamente la struttura, ma non rispetta le regole come non le aveva rispettate l'autore delle 37 aggressioni che seminò per anni il terrore nella baia di San Francisco. Film imbevuto di cinema, è nel fondo la storia di un'ossessione che accomuna i tre principali cacciatori (più uno): l'ispettore della Omicidi Dave Toschi che indaga in coppia col collega William Armstrong; Paul Avery, capocronista di nera del “San Francisco Chronicle”, e Robert Graysmith, vignettista dello stesso giornale. È un'ossessione che li trascina a rovinare le loro vite private. Fincher (Seven) ha dedicato due anni alla preparazione e cinque mesi alle riprese (in digitale con cinepresa Viper). Il suo film è lungo, ma non prolisso e si tiene a distanza dalla finzione e dal cinema di genere con un'apprezzabile sobrietà.
AUTORE LETTERARIO: Robert Graysmith

Vuoi ricevere tutti i giorni la parola del giorno? Ricevi via email

Lascia un Commento

Se vuoi, facci sapere cosa ne pensi. Il tuo commento verrà letto dal moderatore del blog, che deciderà se pubblicarlo. Vogliamo che queste pagine siano piacevoli da leggere, ordinate e informative, e dunque pubblicheremo solo i commenti che contribuiscano in modo costruttivo alla discussione, con idee e critiche nuove e originali, senza ripetere argomentazioni e preoccupazioni che hanno già trovato voce in commenti precedenti. Prima di scrivere, è una buona idee leggere i nostri consigli di netiquette: seguirli rende più probabile che il tuo commento sia pubblicato.