Le Mot du jour

Facebook Twitter Google+ Feed RSS

La parola del giorno è: bûche / traîne-bûches

21 dicembre 2008
Facebook Twitter Google+ Invia per e-mail

bûche /byʃ/
s. f.1 ceppo (m.), ciocco (m.): mettre une bûche dans la cheminée, mettere un ceppo nel camino; (fam.) ramasser une bûche, fare un capitombolo; bûche de Noël, ceppo di Natale (dolce natalizio a forma di ceppo)2 (fig.) allocco (m.): quelle bûche!, che allocco!
► traîne-bûches.
NOTE DI CULTURA: La bûche de Noël oggi è un dolce, ma un tempo era una tradizione natalizia risalente al XII secolo, che prevedeva che il capo di casa (in certe zone la madre) portasse all'interno un grande ceppo, che veniva “arrostito” con olio, sale e vino e consacrato con preghiere. L'accensione era riservata alle figlie, che usavano i tizzoni dell'anno precedente. Le ceneri avevano il potere di proteggere la casa contro il Maligno. La sua sparizione è legata a quella del grande focolare.

traîne-bûches /tʀɛnbyʃ/
s. m. inv.(pesca) larva di friganea (f.), portalegni, portasassi.

Vuoi ricevere tutti i giorni la parola del giorno? Ricevi via email

Lascia un Commento

Se vuoi, facci sapere cosa ne pensi. Il tuo commento verrà letto dal moderatore del blog, che deciderà se pubblicarlo. Vogliamo che queste pagine siano piacevoli da leggere, ordinate e informative, e dunque pubblicheremo solo i commenti che contribuiscano in modo costruttivo alla discussione, con idee e critiche nuove e originali, senza ripetere argomentazioni e preoccupazioni che hanno già trovato voce in commenti precedenti. Prima di scrivere, è una buona idee leggere i nostri consigli di netiquette: seguirli rende più probabile che il tuo commento sia pubblicato.